utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Favara, alto togato della Corte di Cassazione, in visita a Recanati

2' di lettura
1876

Il Procuratore generale della Corte suprema di Cassazione Francesco Favara sarà ospite oggi della Città Leopardiana: grande cultore del Poeta, Favara ha espresso il desiderio di conoscere da vicino il Centro mondiale della Poesia, il Centro nazionale studi Leopardiani e Casa Leopardi.

da Comune di Recanati
Il Procuratore generale della Corte suprema di Cassazione Francesco Favara sarà ospite oggi della Città Leopardiana. L’incontro con il sindaco Fabio Corvatta e le autorità locali avverrà alle 10 nel cuore della città, in piazza Giacomo Leopardi, per proseguire con la visita al Palazzo Comunale e al museo dedicato al grande tenore recanatese Beniamino Gigli.

Grande cultore del Poeta, Favara ha espresso anche il desiderio di conoscere da vicino il Centro mondiale della Poesia e il Centro nazionale studi Leopardiani, le istituzioni che si occupano di diffondere l’opera di Leopardi in Italia e nel mondo. Il procuratore generale sarà quindi accompagnato a Loreto, per poi tornare di nuovo a Recanati, ospite di Casa Leopardi.

Accogliendo l’invito del sindaco Fabio Corvatta, per il tramite dell’avvocato Cesare Micheli, legato da amichevoli rapporti con il Procuratore, Favara avrà modo di conoscere non solo le eccellenze artistiche e culturali della Città Leopardiana, ma anche la vivace realtà delle istituzioni e del tessuto produttivo ed economico delle nostre zone.

Quella del Procuratore generale della Corte di Cassazione fa seguito ad una lunga serie di visite eccellenti, nelle quali le varie autorità hanno sempre espresso entusiasmo per l’accoglienza e per le tante bellezze di Recanati.


Nell'immagine: Roma - Aula Magna della Corte Suprema di Cassazione - 11 gennaio 2005 - Il Procuratore Generale della Corte di Cassazione Francesco Favara dà lettura del rapporto annuale sullo stato della giustizia. (foto di Daniele Scudieri)


ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 febbraio 2006 - 1876 letture