utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Le ''Sorelle Materassi'', due donne 'manager' di altri tempi

2' di lettura
1542

Domenica 12 alla Nuova Fenice di Osimo va in scena il classico di Aldo Palazzeschi 'Sorelle Materassi' con Marina Malfatti e Simona Marchini per la regia di Maurizio Nichetti. Una storia d'amore malinconica e gioiosa insieme con un finale dal sapore moderno.

da Redazione
Grande teatro alla Nuova Fenice Domenica 12 con 'Sorelle Materassi', il testo di Aldo Palazzeschi, adattato da Maurizio Nichetti, che ne è anche il regista.

Lo spettacolo è portato sulla scena da “Emmevu Teatro” e ha come interpreti Marina Malfatti e Simona Marchini. Le accompagnano sulla scena anche Loredana Martinez, Adriana Alben, Virginia Barrett, Simona Frenna, Massimiliano Davoli. Scene e costumi sono di Pasquale Grossi; luci di Gigi Ascione.

Tratto da uno dei romanzi italiani di maggior fascino, 'Sorelle Materassi' di Aldo Palazzeschi, attraverso l'analisi di due mature sorelle "ricamatrici di bianco" che avranno la loro quieta vita sconvolta dall'adozione di un giovane e affascinante nipote, nato da un'altra sorella, evidenzia il desiderio nascosto in tutti noi di vivere la giovinezza ormai passata.

Bellissima storia d'amore, malinconica e gioiosa insieme, dove Teresa e Carolina, entrambe innamorate nascostamente del nipote Remo, si lasceranno dilapidare allegramente attraverso situazioni scoppiettanti che muovono al riso ma anche alla lacrima. Lo spirito beffardo di Palazzeschi diventa a tratti un gioco festoso, nel suo incedere tra canzoni salaci e travestimenti buffoneschi, sempre di solida e carnosa ironia.

Il finale è grottescamente radioso e di grande modernità e porta il racconto alla conquista di una autonomia vitale delle due donne, che non abbasseranno la testa di fronte ai problemi, ma testardamente riscatteranno la loro arte lavorativa di "ricamatrici di bianco". Oggi le 'Materassi' sarebbero "managers" di una industria di successo.


informazioni su costo biglietti, vendita e ritiro:
Proscenio 071-7103424; Amat 071-2072439; Comune di Osimo 071-7249247


Nell'immagine: Marina Malfatti e Simona Marchini

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 febbraio 2006 - 1542 letture