utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

AC: ''Un bilancio in salute ma costretto a subire 'tagli' ''

2' di lettura
923

Riceviamo e pubblichiamo: l'Amministrazione Comunale precisa che i futuri tagli al bilancio non dipendono da incapacità economiche del Comune, peraltro 'in buona salute', ma dal rispetto delle recenti disposizioni in tema di finanza generale deliberate dal Governo centrale.

da Comune di Osimo
"Nelle linee programmatiche del bilancio 2006, oltre al non aumento di tasse, tariffe e imposte, trovano luogo anche alcune significative disposizioni positive; innanzitutto l’ulteriore agevolazione (detrazione) Ici prima casa per le fasce di reddito medio-basse, l’abbassamento della Tosap, le detrazioni per coloro che non delocalizzeranno la loro attività industriale e – per ora a titolo simbolico – anche un contributo per coloro che hanno subito danni a causa del nubifragio estivo.

"L’Amministrazione Comunale, nel sottolineare con soddisfazione l’introduzione di queste manovre che comporteranno reali e concreti vantaggi per i cittadini, sottolinea però che, alla luce delle recenti disposizioni in tema di finanza generale – e quindi non per la situazione economica del Comune, che anzi risulta del tutto positiva – nel prossimo bilancio si registrerà, per forza di cose, una inversione di tendenza.

"Infatti, se a livello centrale non giungerà un mutamento di direzione, è in arrivo per gli Enti Locali una lunga stagione del “no”, vale a dire un lungo periodo nel quale anche il Comune di Osimo dovrà rispondere negativamente a molte richieste in ogni campo della propria attività. I rigidissimi paletti imposti anche ad un Comune come quello di Osimo, da tutti definito “virtuoso”, le cui capacità finanziarie sono largamente positive, imporranno infatti di effettuare tagli.

"Per evitare penose strumentalizzazioni politiche, è quindi opportuno chiarire fin da ora che i futuri tagli non dipenderanno da incapacità economiche – che assolutamente non ci sono – da parte del Comune di Osimo, ma da una ineludibile obbligatorietà imposta nel rispetto delle disposizioni centrali.

"E proprio in questi tempi di vacche magre, occorre sottolineare il fatto che questa Amministrazione Comunale, dal 2001 a oggi, si è caratterizzata per la capacità degli amministratori da un lato di far quadrare i bilanci e dall’altro di non venire meno al soddisfacimento delle esigenze dei cittadini."

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 febbraio 2006 - 923 letture