utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Muore d'infarto durante la festa del nipotino

1' di lettura
1289

E' morto sabato sera stroncato da un infarto fulminante Paolo Biondini, 56enne tenente della Polizia Municipale di Loreto: l'uomo si trovava in un ristorante di Recanati con la famiglia per festeggiare il battesimo di un nipotino.

da Redazione

E' stato stroncato da un infarto mentre con i famliari festeggiava il battesimo del suo nipotino. Si è spento così Paolo Biondini, 56enne, tenente della Polizia Municipale di Loreto.

Insieme alla moglie Patrizia e al figlio Michele, l'uomo si trovava al ristorante Anton di Recanati. Verso le 23.30, mentre si brindava al piccolo, per Paolo figlio di un nipote di primo grado, il tenente ha accusato un malore e si è diretto in bagno.

Non vedendolo ritornare, alcuni parenti si sono preoccupati e, entrati nella toilette, hanno trovato Biondini accasciato e privo di sensi.
Il pronto intervento del 118 non ha potuto fare nulla, l'uomo è morto per un infarto fulminante. La sua salma è stata trasportata nella camera mortuaria dell'ospedale di Recanati, vegliata da un picchetto della Polizia municipale.

I colleghi lo ricordano come un uomo pieno di vita, altruista, amante del proprio lavoro: nonostante avesse raggiunto ormai da due anni l'età pensionabile, aveva scelto di continuare a lavorare per evitare anche di sovraffaticare di impegni i colleghi rimasti. Progettava di ritirarsi per la pensione a giugno e sognava un lungo viaggio in giro per il mondo in compagnia della moglie.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 31 gennaio 2006 - 1289 letture