utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Dal Comune di Osimo benefici per le giovani coppie

2' di lettura
1237

Il Comune di Osimo erogherà dei contributi economici a sostegno delle giovani coppie della città: la domanda di contributo, reperibile presso l'URP locale o online sul sito comunale, dovrà essere presentata all’Ufficio Protocollo entro e non oltre il 16 gennaio.

da Comune di Osimo

L’Amministrazione Comunale di Osimo erogherà contributi economici a sostegno delle spese sostenute dalle giovani coppie della nostra città in occasione del matrimonio, oppure in prospettiva del matrimonio per il pagamento dell’attivazione delle utenze di luce, acqua, gas e pagamenti Ici (se proprietari per l’alloggio).

La domanda di contributo dovrà essere redatta su apposito modello in distribuzione presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (sotto il loggiato di Piazza Boccolino), o reperibile sul sito internet del Comune di Osimo.
Le domande, debitamente compilate e sottoscritte, dovranno essere restituite all’Ufficio Protocollo del Comune di Osimo entro e non oltre il 16 gennaio prossimo.

Per l’ammissione al beneficio sono richiesti i seguenti requisiti:
-la coppia deve avere contratto matrimonio nell’anno 2005, oppure avere in programma di contrarlo nei primi nove mesi del nuovo anno.
-la coppia deve abitare stabilmente (o essere in procinto di farlo) in un alloggio sul territorio municipale di Osimo.
-i membri della coppia devono avere un’età non superiore ai 35 anni alla data della scadenza del bando.
-il reddito complessivo (somma dei redditi di entrambi i membri della coppia) non dovrà essere risultato superiore, nell’anno 2004, a euro 30,500.

Nella graduatoria finale per l’assegnazione dei contributi, l’Amministrazione Comunale applicherà i seguenti criteri:
1-precedenza alle coppie che detengono alloggio in locazione e seguendo l’ordine di priorità del reddito più basso.
2-a seguire, le coppie con alloggio di proprietà, sempre seguendo l’ordine di priorità del reddito più basso.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 gennaio 2006 - 1237 letture