utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Rosora: anoressia e bulimia, quando il cibo diventa una malattia

2' di lettura
1933

Nel prossimo appuntamento della rassegna "Nel cuore del libro … parole d’autore" Chiara Sole presenterà il suo libro: "Anoressia e bulimia: quando il cibo diventa una malattia".

da Eidos Arcevia

Nel cuore del libro … parole d’autore

Il cibo è servito!
Viaggio tra letteratura e cultura del cibo


Domenica 4 Dicembre 2005 –Rosora

ore 16.30 Visite guidate per i borghi antichi

Visita al centro storico di Rosora: parrocchiale di San Michele, palazzo Luminari, enoteca comunale. Ritrovo davanti la parrocchiale di San Michele.

ore 18.00 Scuola Media della fraz. Angeli

Angelo Verdini

presenta
Chiara Sole



Anoressia e bulimia: quando il cibo diventa una malattia

Dopo un passato di 14 anni di disturbi alimentari, pubblica “Chiara Sole. Anoressia e bulimia: un’esperienza di vita e di morte” e inizia un’attività di volontariato, di docenza e di partecipazione a trasmissioni televisive che la porteranno a girare per tutta l’Italia. Da alcuni anni ha fondato il Centro Diurno per la cura dell’anoressia-bulimia a Rimini, dove svolge un servizio di terapia, aggregazione e reinserimento sociale dei soggetti con disturbi alimentari, ed è docente del Master di Specializzazione sui Disturbi Alimentari presso l'Università di Urbino.

ore 20.00 A cena con l’autore

Presso il ristorante “Il casale del Baco ”, con il seguente Menù:

Tagliatelle funghi e tartufo, Ravioli al ragù casareccio
Arrosto misto (coniglio, faraona, agnello, pollo)
Patate arrosto, Insalata mista
Ciambellone con gocce di cioccolato
Verdicchio e Rosso Piceno

Costo € 22,00.

E’ indispensabile prenotare entro il giorno prima dell’evento.

Prenotazioni per visite guidate e cena:

Cooperativa Eidos 0731.984537;
eidosarcevia@libero.it

COMUNITA’ MONTANA DELL’ESINO – FRASASSI
Assessorato alla Cultura - Sistema Bibliotecario Locale

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 dicembre 2005 - 1933 letture