...

L’Associazione culturale “Ankon nostra”, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Ancona-Osimo, il Comune di Ancona e l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale, con il Patrocinio della Regione Marche, con la Partecipazione della Capitaneria di Porto di Ancona - Direzione Marittima delle Marche, le Opere Caritative Francescane e il sostegno di Confartigianato Ancona e PesaroUrbino – ANCOS e Copyemme, organizza una serie di iniziative che si articoleranno nel pomeriggio di sabato 18 e domenica 19 luglio con l’inaugurazione di una mostra presso la chiesa di Santa Maria della piazza che resterà aperta sino a domenica 2 agosto.





...

Un interessante incontro, promosso all’interno dei percorsi culturali proposti dalla Parrocchia di S.Giovanni Battista di Passatempo di Osimo, è previsto per Giovedì 2 luglio 2020 alle ore 21.



...

La pericope evangelica che la Liturgia ci offre questa settimana è aperta a innumerevoli spunti. Tuttavia il messaggio che immediatamente ci raggiunge nel cuore, è quello del conforto. Il Signore è sempre con noi: nulla dobbiamo temere, poiché Egli non ci abbandona mai (Cf. Sal 27: «Il Signore è mia luce e mia salvezza: di chi avrò timore? Il Signore è difesa della mia vita: di chi avrò paura?»).






...

Sua Ecc. Mons. Angelo Spina Arcivescovo Metropolita Ancona-Osimo ha inviato a tutti gli studenti che stanno per sostenere l’esame di Stato un messaggio di incoraggiamento, di conforto e di augurio in questo momento in cui stanno affrontando una delle prove più importanti della loro vita ed in un periodo particolarmente delicato sotto l’incalzare del COVID19 e con il rispetto dei vari protocolli derivanti dalla lotta al virus.


...

Nella tarda serata di domenica 7 giugno è ritornato alla Casa del Padre Don Silvano Schiaroli amministratore parrocchiale della parrocchia S. Stefano a Montesicuro e guida spirituale e cappellano del corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta, gruppo di Ancona.



...

Alla fine della Messa Crismale celebrata nel duomo di s. Ciriaco sabato 30 maggio Mons. Angelo Spina Arcivescovo Metropolitano Ancona-Osimo dopo aver benedetto il nuovo Fonte Battesimale ha reso pubblico il decreto di nomina del presidente diocesano dell’Azione Cattolica Giuseppe Rizzi della parrocchia Santo Stefano di Castelfidardo.





...

Sua Ecc. Mons. Angelo Spina Arivescovo Metropolitano dell’Arcidiocesi Ancona-Osimo ha scritto una lettera ai sacerdoti, religiosi, diaconi, religiose e fedeli laici per esprimere soddisfazione per il protocollo firmato dal cardinale Bassetti, presidente della CEI, dal premier Conte e dal ministro dell’Interno, Lamorgese che prevede, a partire dal prossimo 18 maggio, che i fedeli potranno tornare in chiesa per le celebrazioni liturgiche. Al contempo invita tutti alla scrupolosa osservanza delle norme previste dalle autorità preposte che sono riportate nel documento pubblicato sul sito diocesano.


...

Ebbene sì: questa domenica saremmo veramente tentati di non scrivere alcunché, data la difficoltà del contenuto dell’estratto evangelico odierno. E siccome la comprensione risulta quanto mai difficoltosa (a meno che il tutto venga ridotto alla consueta e semplicistica predica), l’unica cosa da fare sarebbe quella di abbandonarsi, remissivi, all’indicazione del Maestro: «Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me» (Gv 14, 1).



...

Al cospetto del facilissimo(?) Vangelo odierno (I due discepoli sulla strada per Emmaus), che tutti conosciamo, e su cui non c’è poi così tanto da dire(?), se non che Gesù si è manifestato in un’altra delle sue (quasi burlesche – cf. Gv 20, 14-17) apparizioni post-Risurrezione, vorremmo complicare la questione e scovare una sottigliezza alquanto nascosta (più che per mezzo delle apparizioni, il Signore si diverte con noi attraverso i dettagli della Parola di Dio).


...

Questa domenica, invece di affrontare, come usualmente ci appartiene, l’analisi di un termine estratto dalla Parola di Dio, poniamo l’attenzione su un’espressione contenuta in un versetto, nello specifico Gv 20, 27: «Poi disse a Tommaso: "Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!».



...

Il 12 aprile è Pasqua:, è la principale festa del cristianesimo e ricorda la Resurrezione di Cristo. È festeggiata la domenica successiva al primo plenilunio dopo l'equinozio di primavera.


...

Cari amici, in questi giorni di dura prova a causa dei contagi da Covid-19 veniamo tutti invitati a restare a casa. Voi medici, operatori sanitari e infermieri e tanti altri avete per casa le corsie degli ospedali, i reparti di terapia intensiva, dove affrontate in prima linea il nemico che silenziosamente minaccia la vita delle persone. In questa trincea rischiate di ammalarvi, mettete a rischio la vostra vita per salvare quella degli altri e vi prodigate per aiutare e assistere quanti sono colpiti dal coronavirus, che sono affidati a voi, lontani dai loro cari. Trascorrete giorni e notti in ospedali e cliniche, dove è ininterrotto il flusso di pazienti in attesa di cure.


...

Anche quest’oggi (così come fatto la settimana passata - cf. FISSARONO), evocando l’intervento parallelo dello scorso anno (cf. SEPOLCRO LINK), siamo ad esplodere di gioia immensa, proclamando fortemente e consapevolmente Khristós anésti - alithós anésti CRISTO È RISORTO - È VERAMENTE RISORTO E come per l’anno scorso, la Liturgia ci propone, per la mattina della domenica di Pasqua, la lettura di Gv 20, 1-9.


...

“Il tempo del coronavirus è per tutti un lungo “venerdì santo” vissuto con profonda sofferenza – ha scritto sua ecc. mons. Angelo Spina nel messaggio per la Pasqua del 2020. - Sofferenza per i malati, per i morti, per i loro familiari, per la terribile prova a cui sono sottoposti i medici, i paramedici, sofferenza per la prova che tutto il Paese sta vivendo.



...

Il 28 marzo 2007, esattamente 13 anni fa, la CEI, la Conferenza Episcopale Italiana diffonde una nota pastorale contro le unioni di fatto e le coppie omosessuali ma confermando il rispetto della Chiesa verso la dignità di ogni persona indipendentemente dalla scelta sessuale.




...

Continuando a partecipare del digiuno più atroce, ovvero quello dal Pane e dall’Acqua di Vita (da osservare come il «nostro» digiuno preveda di consumare proprio i soli pane e acqua, mentre in questa difficile Quaresima, ciò di cui siamo privati è proprio il Pane e l’Acqua Viva), questa domenica continuiamo a proclamare un altro estratto secondo Giovanni, che poi tanto «estratto» non è, in quanto si tratta dell’intero capitolo 9.