...

La CNA di Castelfidardo chiede all’amministrazione fidardense di mettere in campo risorse per le imprese più colpite dalla crisi: un fondo perduto come quello che si sta promuovendo in Osimo o una riduzione Tari destinato ai settori commercio e servizi alla persona.


...

La Regione Marche coprirà i costi sostenuti dalle imprese agricole per interessi passivi e oneri maturati negli interventi di promozione previsti dal Psr (Programma di sviluppo rurale) e realizzati tramite le associazioni dei produttori. Il contributo “una tantum” ad azienda compenserà gli addebiti superiori a 200 euro, fino a un massimo di 10 mila euro.


...

Un lavoro di digitalizzazione al fine di rendere accessibile e voloce le consultazioni, questo lo scopo della digitalizzazione amministrativa che dalla giornata di lunedì possiede un suo spazio, che il Sindaco Pugnaloni definisce: "nuova sala per gli accessi agli atti a disposizione dei professionisti osimani. Grazie al Presidente del Consiglio comunale Giorgio Campanari che ha dato la disponibjlita del suo ufficio due giorni la settimana sara' possibile in sicurezza e nel pieno rispetto della privacy consultare documenti sia al pc sia sul tavolo e sedie dell'ufficio."


...

La Regione Marche continuerà a lavorare per mantenere i posti di lavoro della XPO di Osimo, piattaforma logistica prima di Auchan, ma poi passata a Conad. Oggi, a latere del consiglio regionale, il presidente della Regione Luca Ceriscioli insieme al presidente del Consiglio Antonio Mastrovincenzo e all'assessore al Lavoro Loretta Bravi ha ricevuto una delegazione delle rappresentanze sindacali e dei dipendenti per un aggiornamento sulla difficile situazione in atto con la struttura di fatto ferma.



...

La Regione Marche ha stanziato due milioni di euro per sostenere la ripresa economica delle aziende agrituristiche e delle fattorie didattiche. L’aiuto, “una tantum”, è previsto dalla Piattaforma 210 regionale: le 50 misure approvate dalla Giunta per favorire la ripartenza economica post Covid-19 con i 210 milioni stanziati.




...

Dopo il presidio in piazza del Plebiscito dello scorso 17/06, che aveva visto la partecipazione anche del Sindaco Mancinelli e l'interessamento della Prefettura, ancora nessuna convocazione è arrivata alle Organizzazioni Sindacali da parte della Regione Marche.


...

Fare di un’eccezione un’eccellenza. Trasformare le Marche manifatturiere in un laboratorio progettuale di cultura imprenditoriale e luogo del Rinascimento industriale in Italia. È la prospettiva da cui muove l’iniziativa online del Comune di Osimo, nell’ambito del progetto OsimoLab, in occasione della Giornata mondiale delle Piccole e Medie Imprese (PMI), celebrata ogni anno dall’ONU – Organizzazione delle Nazioni Unite il 27 giugno.




...

L’Assemblea dei lavoratori del deposito di Osimo, riunitasi il 15 giugno, considerato il perdurare della interruzione di ogni confronto con la società titolare dei rapporti di lavoro e con Margherita, che ha deciso l’esclusione del deposito dalla logistica Conad e la chiusura del sito marchigiano dal 30 giugno, ritiene indispensabile proseguire la mobilitazione proclamando una ulteriore giornata di sciopero per domani mercoledì 17 giugno intero turno di lavoro.


...

Agenzia assicurazioni Generali di Osimo -Via Fuina,2- ricerca una impiegata/o e un subagente assicurativo da inserire nella propria struttura commerciale. Inviare curriculum con foto a agenzia.osimo.it@generali.com



...

L’Osteria dell’Arco Vecchio riapre i battenti: lo dichiara con affetto Fiorisa Mezzelani, che gestisce l’attività a cui il padre Armando ha dato vita nel 1969. Collocata in un angolo nascosto, ma ben noto, nel centro storico osimano, la trattoria a conduzione familiare, nel corso di più di cinquant’anni di attività, ha conquistato il cuore degli abitanti della città, e non solo.


...

L’associazione Lilliput lancia un nuovo videocorso: Tata libera tutti! Mai come ora abbiamo tutti necessità di una mano con i figli e mai come ora è necessario che questa mano arrivi in maniera professionale, senza improvvisazioni nè pratiche superficiali.L’associazione Lilliput lancia un nuovo videocorso: Tata libera tutti! Mai come ora abbiamo tutti necessità di una mano con i figli e mai come ora è necessario che questa mano arrivi in maniera professionale, senza improvvisazioni nè pratiche superficiali.


...

Ieri mattina ad Ancona, davanti alla sede del Consiglio Regionale, si è tenuta la manifestazione dei lavoratori di Xpo-logistics. I 100 dipendenti del polo logistico di Osimo hanno protestato, incrociando le braccia contro la decisione di Conad di chiudere lo stabilimento osimano a fine mese.


...

L’associazione Lilliput lancia un nuovo videocorso: Tata libera tutti! Mai come ora abbiamo tutti necessità di una mano con i figli e mai come ora è necessario che questa mano arrivi in maniera professionale, senza improvvisazioni nè pratiche superficiali.


...

Confermati ieri (28 maggio) in Regione i licenziamenti dei 100 addetti del deposito di Osimo che dal 30 giugno chiuderà definitivamente i battenti per lasciare il posto alla logistica Conad che servirà i 21 punti di vendita acquisiti dal gruppo Auchan utilizzando le strutture di Conad Adriatico di Monsampolo del Tronto, San Salvo e quelle di CIA Forlì.


...

Si è svolta ieri un’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori delle Marche di UCI Italia già Giometti Real Estate & Cinema. La riunione ha permesso di fare il punto della situazione, dopo il confronto tenuto tra UCI e Giometti, attivato per la procedura di restituzione del ramo di azienda, discussa in prima istanza il giorno 18 maggio u.s. tra le due società e le rappresentanze sindacali di SLC CGIL FISTel CISL UILCOM – UIL nazionali e delle Marche. I cinema coinvolti nella restituzione sono 6 presso le sedi di: Ancona, Jesi, Senigallia, Fano, Pesaro e Porto Sant’Elpidio per un totale di 38 lavoratrici e lavoratori.




...

Il combinato fra il decreto legge Cura Italia e la circolare Inail, infatti, ha dell’incredibile. Se un lavoratore dipendente viene contagiato dal Coronavirus, la responsabilità civile e penale ricade sull’azienda per cui lavora. Il contagio viene trattato come un infortunio sul lavoro.




...

Mentre impera assordante il silenzio di Margherita che sta portando a termine lo smantellamento della vecchia Sma -Auchan attraverso la cessione a Conad e a terzi operatori commerciali della rete di vendita, risuona ormai il de profundis per la logistica marchigiana.




...

Al via dal 4 maggio la così definita Fase2, che nell’intento di mettere in moto il circuito lavorativo del territorio, con tutte le dovute regole necessarie per evitare che i numeri dei contagi riprendano a salire, fa i conti con una crisi economica molto forte e con intere categorie di lavoratori che non hanno ancora ricevuto chiare indicazioni sul comportamento da adottare per cercare di riaprire le proprie attività.



...

Un incontro all’insegna del dialogo e del confronto. Questa mattina il sindaco Roberto Ascani ha accolto una delegazione dei commercianti che hanno simbolicamente consegnato le chiavi delle loro attività per manifestare il disagio e i timori legati al prolungato periodo di stop a causa dell’emergenza sanitaria, chiedendo spiragli per poter riprendere ad esercitare e forme di sostegno per scongiurare il default.


...

"La festa dei lavoratori quest'anno ci coglie in un momento difficile. Il nostro Paese, insieme al resto del mondo, sta affrontando da settimane un'emergenza sanitaria complessa. Un momento nel quale due diritti costituzionali fondamentali, il diritto al lavoro e alla salute, sembrano confliggere e scontrarsi. Sono state colpite le due dimensioni fondamentali dell'uomo: l'affetto e la capacità di creare e costruire.



...

È di oltre 2 milioni di euro la manovra anti lockdown messa a punto da Assistedil – Cassa Edile della provincia di Ancona che, in questo periodo di fermo a causa dell’emergenza sanitaria, è rimasta vicina agli operai e alle loro famiglie anticipando i pagamenti e mantenendo i servizi di assistenza e consulenza alle imprese.


...

Desta sconcerto e rabbia il fatto che nel Dpcm del 26 aprile non si faccia alcuna menzione a una possibile data di riapertura delle imprese di acconciatura ed estetica. L’ennesima dichiarazione in conferenza stampa del presidente del Consiglio, che lascia intendere uno slittamento del riavvio di tali attività a giugno, è intollerabile. Rappresenta una condanna a morte per l’intero settore.