Castelfidardo: finale Trofeo delle Cinture WBC-FPI. Charlemagne Metonyekpon vs Marvin Demollari

3' di lettura 14/09/2020 - Dopo due rinvii dovuti all’emergenza covid, la finale del Trofeo delle Cinture WBC FPI dei pesi leggeri tra i pugili professionisti Charlemagne Metonyekpon (Marche) vs Marvin Demollari (Toscana), è stata fissata per domenica 20 settembre dalle ore 14,30 a Castelfidardo.

Per consentire il massimo afflusso del pubblico, la società organizzatrice dell’evento la Boxing Club Castelfidardo allestirà il ring a ridosso delle tribune del nuovo campo sportivo fidardense, così da conciliare il rispetto dei protocolli sanitari con la massima capienza e comodità degli spettatori attesi anche dalla Toscana.

In caso di maltempo l’incontro pugilistico sarà spostato nel vicino palazzetto dello sport, ovviamente contingentando l’ingresso del pubblico. Il tempo del lockdown ha messo a dura prova entrambi i pugili finalisti che si son visti chiudere le rispettive palestre per un lungo periodo e con la difficoltà ad allenarsi persino all’aperto.

Tuttavia lo spirito di sacrificio che contraddistingue da sempre la nobile arte ha ancor più motivato gli atleti: Charlemagne Metonyekpon, 25 anni, seguito ed allenato dai tecnici Andrea Gabbanelli e Daniele Marra della palestra Boxing Club Castelfidardo e Marvin Demollari, 26 anni, allenato dai tecnici Giulio Monselesan e Orlando Giorgi della palestra Pugilistica Lucchese, si dicono entrambi carichi e pronti per la sfida. “Riconosco il valore di Marvin – dichiara Metonyekpon – per questo mi sono allenato molto duramente in questi mesi.

Ora sono pronto a disputare una finale senza tregua e degna di essere chiamata tale.” Charlemagne Metonyekpon, per gli amici Charly, 25 anni, nativo del Benin, italiano, osimano da poco trasferitosi a Castelfidardo, ha iniziato la sua carriera a 17 anni quando ancora era studente al liceo informatico dell’Itis Meucci dove poi si è diplomato. Nato e cresciuto sportivamente nella palestra Boxing Club Castelfidardo è da sempre seguito e preparato dai tecnici Andrea Gabbanelli e Daniele Marra. Con i colori biancoverdi ha disputato più di 80 match vincendone quasi due terzi. Da quando è passato professionista ha vinto tutti i match disputati, uno dei quali per KOT. Il suo palmares conta anche anche un guanto d’argento ed una medaglia d’argento vinta nei trascorsi campionati assoluti italiani.

La finalissima, cui sono previste otto riprese da tre minuti ciascuna, sarà preceduta da altri due avvincenti incontri professionisti: per i pesi leggeri, Francesco Santacroce 23 anni della Planet Fighters Boxe (Friuli V. Giulia) si confronterà con il pari peso Juan Tomas Santos, 31 anni, di Santa Ana (Costa Rica).

A seguire, il primo match di qualificazione per il Trofeo delle Cinture dell’anno in corso, categoria pesi welter, che vede contrapporsi i due abruzzesi Stefano Ramundo, 25 anni, della Crea Boxe Lanciano vs Guerrino D’Agostino 30 anni, della Pugilistica Di Natale.

Quest’ultimo incontro prevede l’eliminazione diretta del pugile sconfitto. Cornice dell’evento sarà ben sette match AOB, disputati da pugili della Boxing Club Castelfidardo, di cui quattro di categoria elite, che si confronteranno con altrettanti atleti di pari peso provenienti da varie palestre marchigiane. Per il pubblico che interverrà, spettacolo assicurato.


Massimo Pietroselli Delegato FPI Marche







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2020 alle 11:48 sul giornale del 15 settembre 2020 - 355 letture

In questo articolo si parla di sport, incontro, box, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvUZ





logoEV