Osimo: sabato 8 agosto, per il TAU al Chiostro di San Francesco "Voglio un cuore pronto a ogni cosa. La lunga notte di Medea" con Isabella Carloni e Andrea Strappa

3' di lettura 04/08/2020 - Il TAU Teatri Antichi Uniti - un prezioso luogo di incontro tra le ricchezze archeologiche della regione e i contenuti di spettacolo promosso da AMAT circuito multidisciplinare di teatro, musica, danza e circo delle Marche, Regione Marche, MiBACT e i Comuni del territorio – continua a offrire occasioni di valorizzazione dei tanti talenti del territorio marchigiano.

Sabato 8 agosto il Chiostro di San Francesco a Osimo ospita Voglio un cuore pronto a ogni cosa. La lunga notte di Medea, un concerto teatrale con Isabella Carloni (voce) e Andrea Strappa (elettronica), da Le Argonautiche di Apollonio Rodio nella traduzione di Stella Sacchini.

Voglio un cuore pronto a ogni cosa fotografa il mito della maga della Colchide nella sua versione aurorale: è la magia d’amore, qui, la forza che trasforma il cuore di Medea e la potenza della dimensione onirica è il punto di partenza per l’incontro con l’altro, lo straniero. Quel legame profondo alla terra d’origine, a cui Medea rinuncerà per seguire l’amore, domina ancora prepotentemente il suo animo durante la notte che precede la decisione, scatenando una profonda lotta interiore alimentata dalla passione; ma i sogni che visitano la figlia del Sole annunciano già la forza di un destino pronto a immolare la potenza arcaica del mondo magico e arcaico all’impresa epica dei nuovi conquistatori, gli Argonauti. C’è qui l’incontro fra due mondi: uno più antico legato ai ritmi naturali e divini della natura metamorfica, l’altro quello più razionale e “tecnologico” legato anche al potere militare e commerciale che apre al progresso.

Di quell’incontro - consegnato in una lingua antica alla meraviglia dei posteri nel testo delle Argonautiche di Apollonio Rodio - la raffinata traduzione italiana di Stella Sacchini conserva tutta la carica poetica e la tensione drammaturgica consegnandolo nello stesso tempo alla nostra sensibilità di moderni. Alla voce di Isabella Carloni il compito di ricercarne l’ulteriore trasposizione nel corpo sonoro della lingua, legando la parola alla forza materica dell’oralità, che veicola una prosa diretta e poetica al tempo stesso e accoglie echi di lingua antica. Si intreccia alla partitura vocale la presenza potente della tecné contemporanea nelle composizioni elettronico-digitali di Andrea Strappa, che arricchisce anche dal vivo la tessitura della creazione sonora.

Prima dello spettacolo, alle ore 19.30, appuntamento con AperiTAU. Passeggiate di storia allo IAT di via Fontemagna 12 per il tour della Osimo romana, a cura di Comune di Osimo e ASSO, posti limitati, prenotazione obbligatoria presso AMAT 071 2075880 (lun-ven 10/16) e 331 8608346, il giorno della visita dalle ore 10.

Biglietteria Teatro La Nuova Fenice 071 9307050, il giorno precedente dalle ore 17 alle ore 20, il giorno di spettacolo dalle 17 all’inizio previsto alle ore 21.30.

Il TAU rispetta tutte le procedure di legge per il contenimento della diffusione del Covid previste dalla normativa vigente. Vendita biglietti on line su www.vivatcket.com. I

nformazioni AMAT 071 2072439.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2020 alle 11:27 sul giornale del 05 agosto 2020 - 427 letture

In questo articolo si parla di arte, teatro, spettacoli, amat marche, attori, scena, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsqL





logoEV