Antonelli (Liste Civiche): "sostenere lo sport vale sempre la pena"

3' di lettura 03/06/2020 - Apprendiamo con piacere la proposta del sindaco, che ha anche la delega allo sport, di allungare in automatico la convenzione annuale fino ad agosto 2021 a quelle società sportive che gestiscono strutture pubbliche in Osimo.

Positivo anche l’impegno di ridurre il canone che le stesse società pagano al Comune per usare gli stessi impianti che gestiscono. Sono interventi che vanno incontro alle attuali esigenze del mondo dello sport e che risultano perfettamente in linea con quanto avevamo proposto all’amministrazione, quale forza politica di opposizione, in piena emergenza Covid 19.

Ma la bontà di questi interventi non può essere vanificata dall’evenienza di non versare alle stesse società sportive tre mesi di corrispettivi che il Comune deve dare annualmente per la gestione di impianti di sua proprietà. Sarebbe un danno enorme soprattutto per quei gestori che hanno fatto investimenti sugli impianti e che hanno assunto impegni finanziari contando proprio su tali corrispettivi. Non si può dare con una mano e riprendere con l’altra.

Auspichiamo che questo non accada e confidiamo nella volontà dell’amministrazione di confermare l’impegno finora assunto. Ma il mondo sportivo osimano è composto anche da tante società, associazioni e circoli che non svolgono la loro attività in strutture pubbliche.

Per esse i costi fissi, rappresentati da canoni di affitto, rate di mutuo e bollette, non sono calati e devono essere sostenuti indipendentemente dalle difficoltà del momento. Anche per queste realtà, come già fatto a suo tempo, chiediamo all’amministrazione un aiuto concreto che possa essere messo in campo direttamente come contributo straordinario o indirettamente, per tramite di Astea, come riduzione temporanea delle bollette.

Si tratta di interventi che in questo particolare momento possono fare la differenza per sostenere un settore così profondamente colpito come quello dello sport. E se pensiamo all’importanza della pratica sportiva soprattutto per le giovani generazioni, che grazie ad essa possono crescere con valori fondamentali per affrontare al meglio la vita, si comprende che fare uno sforzo per sostenere il mondo dello sport è sempre giusto e ne vale sempre la pena.

A riprova di quanto detto riporto sotto un estratto di un tema svolto da un atleta osimano che a causa del virus non ha potuto praticare la sua attività per circa tre mesi e che purtroppo, a causa di scelte dell’amministrazione e della conseguente burocrazia, non potrà tornare a farlo fino a settembre, per lo meno in Osimo. “ … Beh a questo punto una domanda viene spontanea … ma con tutta sta fatica che si deve fare perché continui a giocare??? Me lo sono chiesto davvero tante volte venendo a casa dopo allenamento … ma il giorno dopo sono ripartito lo stesso!!! Non è facile da spiegare …i compagni, la squadra, le risate e i pianti, le vittorie e le sconfitte, i rigori parati e quelli invece no, i gol segnati e quelli buttati non si sa dove, i graffi sulla schiena, i segni sulle braccia e i passaggi sbagliati e quelli millimetrici … potrei continuare all’infinito!!! Ultimo ma non per importanza è sicuramente il Mister che c’è sempre e che ci ascolta, che ci sgrida e poi subito ci fa i complimenti e soprattutto che ci convince a non mollare mai perché ne vale davvero la pena!!! Se giochi a pallanuoto lo farai per sempre! “.


Sandro Antonelli -Liste civiche Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2020 alle 15:32 sul giornale del 04 giugno 2020 - 273 letture

In questo articolo si parla di attualità, sport, politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bm4E





logoEV