Accoltella la madre e poi si toglie la vita, è successo a Lodi

carabinieri generico 1' di lettura 27/05/2020 - Un uomo di 44 anni ha accoltellato la madre ottantenne riducendola in fin di vita, dopo una lite. La vicina avrebbe assistito alla tragedia familiare

L’episodio è avvenuto in un appartamento a Borghetto Lodigiano, nella frazione Casoni, dove un uomo di 44 anni, Roberto Bianchi, ha accoltellato la madre di 80 anni al collo, per poi togliersi la vita sgozzandosi.

Alla terribile scena avrebbe assistito la vicina di casa di 70 anni, che sentite le urla, si sarebbe recata nell’appartamento vicino e avrebbe visto Bianchi colpire la madre. Secondo quanto riferito da Tgcom24, la vicina avrebbe cercato di fermare l’uomo con il bastone della tenda che si trovava sulla porta d’ingresso, ma quest’ultimo l’avrebbe minacciata e costretta ad allontanarsi mentre puntava l’arma contro di sé e si toglieva la vita.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il 118, che hanno trasportato l’ottantenne in condizioni gravissime al San Matteo di Pavia. L’anziana ha riportato una profonda ferita al collo che le ha causato una pericolosa emorragia: attualmente è in prognosi riservata. Per Roberto Bianchi invece non c’è stato nulla da fare, nonostante all’arrivo dei soccorsi l’uomo fosse ancora vivo.

L’omicida era andato a vivere con la madre da meno di un anno, dopo che si era separato dalla sua ex moglie dalla quale aveva avuto un figlio. Titolare di una pizzeria a Codogno, secondo gli inquirenti l’uomo non aveva una situazione economica preoccupante, nonostante la crisi dovuta al coronavirus, e non aveva precedenti.






Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2020 alle 00:22 sul giornale del 28 maggio 2020 - 311 letture

In questo articolo si parla di Maria Luigia Lapenna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmxS





logoEV