Serrati controlli dei Carabinieri di Osimo per accertare il rispetto delle misure di contenimento della diffusione del Covid-19

1' di lettura 04/04/2020 - Nella giornata di venerdì 3 aprile, controlli serrati dei Carabinieri della Compagnia di Osimo, in tutta la Val Musone e Riviera del Conero, con particolare attenzione nei centri urbani ed extraurbani, con l’attuazione di posti di blocco al fine di accertare il rispetto delle stringenti norme di condotta emanate recentemente.

Nel corso delle l’attività sono state controllate: 197 persone e 288 esercizi commerciali con il risultato che una persona è stata denunciata e 3 sono state sanzionate amministrativamente.

In particolare, nel corso di una verifica lungo la strada statale 16 ad Osimo Stazione, i militari dell’Aliquota Radiomobile intimavano l’alt ad un cittadino italiano, 40enne, alla guida di una Lancia Y, risultato poi non autorizzato a spostarsi in quella circostanza.

Dal controllo eseguito sui documenti di guida e circolazione è risultata una irregolarità circa la legittimità degli stessi: difatti, all'uomo era stata revocata la patente nel 2006, ed utilizzava per la guida un permesso provvisorio rilasciato, a seguito di falsa dichiarazione, dalla Polizia locale di Falconara Marittima.

Pertanto, l'uomo è stato denunciato per guida con patente revocata, falsa attestazione a pubblico ufficiale, nonché sanzionato amministrativamente per la violazione delle norme di contenimento dell’epidemia in atto.






Questo è un articolo pubblicato il 04-04-2020 alle 17:55 sul giornale del 06 aprile 2020 - 6480 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, denuncia, articolo, controlli a tappeto, emergenza coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bi3z