Una Minoranza Creativa: "COSPARSE DI PROFUMO", domenica 29 marzo 2020, V domenica di Quaresima (ANNO A) (Gv 11,1-45)

1' di lettura 28/03/2020 - Se domenica scorsa la Liturgia ci ha posto dinanzi alla lettura e all’ascolto di un intero capitolo del Vangelo secondo Giovanni (Gv 9, 1-41), quest’oggi non si è di certo risparmiata: siamo, infatti, al cospetto di 45 versetti (e l’intero capitolo 11 ne possiede 57).

Tuttavia, dato che in questa particolare Quaresima è necessario «restare in casa», non è certo deleterio dedicare un po' più di tempo alla Parola di Dio e al Signore: Egli che può tutto; Egli che dà senso e pienezza a tutto, anche a quello che, in apparenza, sembra una calamità. Di ciò dato atto, cerchiamo subito di calarci nel testo. Ebbene, per dirla semplicisticamente, la domenica odierna è la narrazione della risurrezione, o meglio del «ritorno alla vita», di Lazzaro.

Non ci soffermeremo su questa precisazione, ovvero distinzione, che dovrebbe essere una questione ben chiara e chiarita fin dal catechismo di oratorio (l’estratto evangelico in questione è talmente gravido di senso, che ridurlo sempre a questa sola accezione è sminuire l’immensa portata della Parola di Dio), bensì andremo ad analizzare in profondità alcuni dettagli che si trovano all’inizio della pericope, precisamente nella circonlocuzione del versetto 2: COSPARSE DI PROFUMO.

Per proseguire nella lettura clicca sul seguente link: https://unaminoranzacreativa.wordpress.com/2020/03/28/cosparse-di-profumo/








Questo è un articolo pubblicato il 28-03-2020 alle 09:16 sul giornale del 28 marzo 2020 - 612 letture

In questo articolo si parla di cultura, quaresima, messaggio, articolo, religione cattolica, Fabio Quadrini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bizK





logoEV