Atletica: Barontini e Ghergo campioni italiani! Al Palaindoor di Ancona, nella rassegna tricolore giovanile, trionfano l’anconetano sugli 800 promesse e l’osimana nei 400 juniores

3' di lettura 10/02/2020 - Due medaglie d’oro per le Marche in un’altra edizione di successo dei Campionati italiani juniores e promesse al Palaindoor di Ancona. Negli 800 metri Simone Barontini conquista il titolo under 23 e non delude le attese del pubblico, che anche stavolta spinge il padrone di casa verso un nuovo successo: almeno un tricolore in ogni stagione, ormai da sei anni consecutivi.

Il 21enne anconetano delle Fiamme Azzurre conduce una gara di testa per togliere dalla sua scia tutti gli avversari. Il crono vincente è di 1’51”05, quattro giorni dopo il personale siglato al meeting di Ostrava (1’47”73) dal mezzofondista allenato da Fabrizio Dubbini.

Entusiasmo alle stelle anche per la nuova vittoria di Angelica Ghergo nei 400 juniores. È il terzo trionfo consecutivo della giovane osimana, ma il primo tra le under 20 che si aggiunge alla doppietta da allieva nelle scorse stagioni.

La portacolori del Team Atletica Marche, cresciuta sotto la guida del tecnico Michele Coppari, è protagonista di una gara strepitosa dominando in 54”84 con una grinta e una determinazione fuori dal comune. Enorme il suo miglioramento, di oltre un secondo: aveva corso in 55”91 il 25 gennaio, appena due settimane fa.

Negli 800 promesse di Barontini, c’è da sottolineare la nuova impresa di Ndiaga Dieng (Atl. Avis Macerata) che 1’52”96 è quinto con il nuovo record mondiale Fisdir degli atleti con disabilità intellettivo-relazionali.

Stesso piazzamento per Valerio De Angelis (Asa Ascoli Piceno), quinto nel triplo promesse con 14.71, e per Maria Giulia Firmani (Sef Stamura Ancona) negli 800 promesse in 2’16”79. Sulla pedana dell’asta si migliora ancora Ludovica Polini (Sport Atl. Fermo), con il primato marchigiano under 20 di 3.65 e sesta come Alessandro Moscardi (Sef Stamura Ancona) nei 400 promesse in 49”52 e la 4x200 promesse della Sef Stamura Ancona con Sofia Scorcelletti, Virginia Di Toro Mammarella, Sara Pierdicca, Maria Giulia Firmani in 1’51”16.

Nel prossimo weekend saranno in palio i titoli italiani under 18, in attesa degli Assoluti del 22-23 febbraio. Il fine settimana dei Campionati italiani juniores e promesse di Ancona si chiude con tre record italiani individuali, tutti al femminile e tutti tra le under 20. Dopo i primati delle saltatrici Larissa Iapichino (lungo, 6,40) e Veronica Zanon (triplo, 13,65), a impreziosire il fine settimana tricolore è il record della sprinter sarda Dalia Kaddari (Fiamme Oro) nei 200 metri indoor.

L’azzurra, già sbarcata in Nazionale assoluta con la staffetta 4x100, corre in 23.85 e migliora di otto centesimi il limite che le apparteneva dalla scorsa stagione (23.93). Brillante anche il debutto 2020 del triplista azzurro Andrea Dallavalle (Fiamme Gialle) che parte dalla buona misura di 16,61. Il pomeriggio finale ha assegnato anche i titoli dei 400 metri: al femminile, testa a testa under 23 con la vittoria di Rebecca Borga (Fiamme Gialle) su Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre), entrambe al personale, rispettivamente in 53.91 e 54.14, mentre tra gli uomini U20 conquista il successo Lorenzo Benati (Roma Atl. Acquacetosa) sceso a 47.57.

Negli ostacoli detta legge Mattia Montini (Carabinieri) tra le promesse (7.77 nei 60hs), Franck Brice Koua (Cus Pro Patria Milano) è invece imprendibile tra gli ostacoli under 20: maglia tricolore in 7.77 dopo aver corso 7.76 in batteria, diventando il secondo italiano di sempre nella categoria. Prova ad aggiungere centimetri Max Mandusic (Trieste Atletica) nell’asta: vince la gara a 5,35 e poi non è da buttare il terzo tentativo a 5,55, mentre nella gara juniores Monica Aldrighetti (Bracco Atletica) sale a 4,07.

Cresce anche lo sprinter Federico Guglielmi (Atl. Biotekna Marcon), al titolo nei 200 juniores con 21.47 dopo il 21.45 della batteria. In chiusura due migliori prestazioni italiane nelle staffette 4x200 femminili: under 23 dell’Atletica Brescia 1950 Ispa Group (Chiara Melon, Anna Polinari, Gaia Pedreschi e Alessia Pavese) in 1:38.30 e under 20 per l’Assindustria Sport Padova (Hope Esekheigbe, Elena Baccarin, Ilenia Carraro e Veronica Zanon) con 1:40.83.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2020 alle 10:39 sul giornale del 10 febbraio 2020 - 1630 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, atlete, risultati, gara, vittoria, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bf6K





logoEV