Castagnani (Loreto Libera): "elevato numero di richieste di mobilità da parte del personale del Comune di Loreto: qualcuno parte ad altri non è permesso"

3' di lettura 15/10/2019 - Dal Comune di Loreto vogliono andare via tutti? Cosa succede in seno agli uffici di questo Ente? Lo chiedono formalmente i rappresentanti di Loreto Libera con unA mozione comunale rivolta al sindaco che ha la delega del personale. Nell’atto protocollato in questi giorni Cristina Castellani e Gianluca Castagnani evidenziano come da oltre un paio di anni si sta assistendo a numerose richieste di mobilità da parte dei dipendenti comunali, verso enti analoghi o sovraordinati come province o regione.

Le richieste interessano pressoché tutti i settori e riguardano sia dipendenti con pochi anni di servizio che personale prossimo al collocamento in quiescenza. Loreto Libera però chiede come mai di questo personale alcuni hanno avuto il nulla osta mentre ad altri l’uscita è stata negate. Due pesi e due misure? Stabilire regole sulle principali materie che sono competenza dell’ente locale significa concretamente limitare la discrezionalità degli amministratori, a garanzia di trattamenti uguali per tutti i cittadini che si trovino nelle medesime situazioni.

Per il nostro Comune non si è predisposto un lavoro collegiale che anticipatamente fornisse i criteri per una equa gestione delle richieste di mobilità dei dipendenti;. Il Sindaco, avendo mantenuto per se la delega al personale, ha di fatto gestito ed ancora gestisce le diverse richieste avanzate dai dipendenti a suo dire “con il criterio della simpatia” che, fuori di battuta cela una concreta mancanza di univoci criteri di valutazione.

Nello specifico queste numerose richieste di lasciare il Comune di Loreto, da parte dei dipendenti comunali, oltre al desiderio legittimo di nuove prospettive magari migliorative o di ordine familiare, sono indubbiamente un segnale sintomatico se non un vero e proprio malessere e sicuramente segnano una insoddisfazione per come “si lavora” (o si vive) nel Comune di Loreto. Di tutto ciò – continua Loreto Libera - l’attuale Amministrazione Comunale deve farsi carico per fornire adeguata risposta.

Per la civica loretana gli uffici comunali necessitano di organici ben equilibrati e funzionanti e le continue delibere di Giunta che vanno a modificare il piano del fabbisogno del personale nei diversi uffici per i prossimi anni ne dimostrano la precaria situazione e una modalità a dir poco “discutibile”. Quindi sul piano del fabbisogno del personale occorrerebbe seguire le norme di legge con i dovuti passaggi in Consiglio comunale per l’approvazione della nota di aggiornamento al DUP di cui il piano è parte integrante, relativamente alla pianta organica comunale.

I consiglieri Castellani e Castagnani pertanto chiedono un impegno a riferire in Consiglio comunale sui criteri sin qui seguiti per concessioni o dinieghi alla mobilità del personale del comune di Loreto. Si chiede inoltre a voler prontamente accogliere la predisposizione di un testo di Regolamento che vada a dare ordine alla materia di cui all’oggetto e che venga approvato dal Consiglio com.le. Nel Gruppo di studio del testo debbono essere interessate le parti legittimate a farne parte come il Sindaco, il Segretario comunale, i capigruppo, la commissione comunale competente oltre alle RSU interne al Comune.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2019 alle 16:09 sul giornale del 16 ottobre 2019 - 1602 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, comune, permessi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbGH





logoEV