Loreto: per due giorni capitale del europea del turismo religioso

3' di lettura 22/09/2019 - Loreto chiama all’appello tutte le città santuario d’Europa per una riflessione a tutto tondo sul presente e sul futuro dei Pellegrinaggi Mariani: un fenomeno che sta assumendo proporzioni sempre più consistenti, interessando migliaia di persone attratte sia dall’esperienza di fede che dai richiami di un turismo più ‘slow’ e che, come tale, ha necessità di essere incanalato in una progettualità comune che possa portare al consolidamento di un filone turistico ben specifico.

È in questa chiave che prendono il via i lavori del primo ‘Meeting Internazionale sul Turismo Religioso’, che si terrà il 23 e 24 settembre prossimi proprio nella città mariana, organizzatrice oltre che ospite di un momento di confronto senza precedenti nel suo genere, in quanto saranno presenti le rappresentanze delle più importanti sedi europee di Santuari dedicati alla Madonna, omologhe in questo proprio a Loreto, ovvero: Lourdes (Francia), Ourem-Fatima (Portogallo), Czestochowa (Polonia), Altötting (Germania), Einsiedeln (Svizzera) e Mariazell (Austria).

Al centro dell’incontro sarà in particolare il tema del pellegrinaggio e degli itinerari legati a questo tipo di viaggio spirituale di cui esempio tra i più significativi è la stessa Via Lauretana, recentemente inserita in un progetto complessivo di valorizzazione.

I lavori avranno inizio lunedì mattina (23 settembre, ndr) con la sezione dedicata al Congresso Internazionale dei Santuari Mariani, che vedrà appunto le delegazioni ospiti confrontarsi sulle rispettive esperienze di accoglienza turistica, nonché sui prossimi progetti da affrontare, possibilmente in rete.

Tutte e sette le città santuario fanno infatti parte dell’Associazione Shrine of Europe, che dal 1996 promuove la pratica del pellegrinaggio legato al culto mariano anche come mezzo per conoscere per scoprire l’Europa viaggiando a piedi sulle orme degli antichi pellegrini.

Proprio sulla scia del lavoro svolto in seno a Shrine of Europe e delle numerose attività di valorizzazione della Via Lauretana (per la quale la Regione Marche ha stanziato fondi di oltre 2 milioni di euro nell’ultimo anno), l’amministrazione comunale di Loreto ha fortemente voluto questo evento, con l’obiettivo di renderlo una sorta di ‘Osservatorio’ privilegiato sulla nicchia del turismo della fede.

‘Siamo particolarmente soddisfatti di aver creato questo momento di riflessione - commenta l’Assessore al turismo Fausto Pirchio - che ci proietta in quella dimensione internazionale che da sempre caratterizza la città santuario di Loreto e tutte le sue potenzialità turistiche.

La promozione del turismo religioso come volano per l’economia di una gran parte del territorio marchigiano e, in questo momento, anche della Via Lauretana, è una nostra priorità assoluta e siamo convinti che il legame con le altre città santuario nostre omologhe in Europa, con alcune delle quali siamo gemellati da anni, possa solo far crescere le aspettative di questo comparto’.

La Via Lauretana sarà più nello specifico al centro dei lavori della giornata di martedì 24 settembre, dedicata al tema del ‘Pellegrinaggio e del turismo religioso esperienziale’ in cui è previsto anche un educational tour sulla via Lauretana che si snoda attraverso 23 comuni tra Marche ed Umbria componendo un itinerario di grande suggestione per bellezza naturalistica e le notevoli potenzialità storico-culturali dei luogh






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2019 alle 18:18 sul giornale del 23 settembre 2019 - 464 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, meeting, pellegrinaggio, evento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/baRD





logoEV