Nozze di diamante alla Fondazione Recanatesi

1' di lettura 07/09/2019 - Sarà un giorno importante per la signora Licia Bocci e suo marito, Giovanni Caruso, originari di Ancona ma trapiantati ad Osimo, che stanno per raggiungere l’ambito traguardo delle nozze di diamante (sessant’anni di unione di matrimonio).

Un evento davvero raro che li vedrà, a distanza di anni, rinnovare le loro promesse nella cappellina della Fondazione Recanatesi di Osimo sabato 07 settembre alle ore 16.15. Alla celebrazione saranno presenti i nipoti della coppia, i parenti, gli amici, gli ex colleghi e tutti i nipoti “acquisiti” all’interno della Fondazione Recanatesi.

Una coppia molto conosciuta nel capoluogo di regione: lui primo segretario comunali di Filottrano, Ostra Vetere e Castelbellino, in seguito dirigente per l’assessorato trasporti nella regione Marche. Dobbiamo a lui il benestare all’apertura delle Grotte di Frasassi; uomo di lunghissime fedeltà, ha poi lasciato la regione per ricoprire la carica di sindaco di Castelbellino per ben 30 anni.

Lei professoressa di matematica e fisica nonché presidente dell’A.C. di Ancona, molto attiva nel settore del volontariato nella chiesa del Sacro Cuore di Ancona. Nella loro lunga vita, come hanno voluto sottolineare i due eterni innamorati, non sono mancati problemi ed avversità, che tuttavia Licia e Giovanni hanno saputo affrontare sempre insieme, con pazienza, comprensione e soprattutto reciproco rispetto.

Una formula perfetta, verrebbe da dire, purtroppo caduta forse un po' in disuso in questi ultimi anni, per attraversare la vita senza mai far spegnere la fiamma dell’amore.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2019 alle 00:43 sul giornale del 07 settembre 2019 - 2918 letture

In questo articolo si parla di attualità, anniversario, casa di riposo, nozze

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bamg