Loreto: Museo Pontificio Santa Casa, nuova collocazione per il Crocifisso di Giambologna e per il San Giovanni Barrista di Fra Carnevale. Aperture serali ed a Ferragosto per la Festa dell'Assunta

1' di lettura 10/08/2019 - La Delegazione Pontificia segnala che in poco più di un anno dalla riapertura, dopo il parziale riordino del giugno 2018, il Museo Pontificio Santa Casa ha accolto oltre 30.000 visitatori e che da oggi è possibile fruire della ulteriore, nuova collocazione di alcune opere.

Si tratta del San Giovanni Battista di Fra Carnevale, del Crocifisso in argento modellato di Giambologna, del San Giovanni Battista di Guido Reni, del Gesù Cristo ugualmente del Reni, del San Nicola da Tolentino attribuito al Guercino e del Cardinale Antonio Maria Gallo di Pomarancio (queste ultime due opere di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Loreto).

Con l’occasione si segnala che dal 13 agosto fino all’11 settembre il Museo Pontificio, oltre che negli orari già stabiliti (10-13 e 15-18) effettuerà l’apertura serale ogni martedì, dalle 21 alle 23. Giovedì 15 agosto, festa dell’Assunzione di Maria, il Museo sarà regolarmente aperto secondo il consueti orari.

Si ricorda infine che l’ingresso al Museo è libero


dalla Delegazione Pontificia di Loreto






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2019 alle 14:46 sul giornale del 12 agosto 2019 - 339 letture

In questo articolo si parla di arte, chiesa, cultura, museo, mostra, loreto, Delegazione Pontificia di Loreto, aperture serali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0Be