Castelfidardo: arrestato cittadino macedone per lesioni personali aggravate nei confronti della ex moglie

1' di lettura 29/07/2019 - Nella serata domenica, a Castelfidardo, i Carabinieri della locale Stazione unitamente a quelli dell’Aliquota Radiomobile di Osimo hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un cittadino macedone 45enne, resosi responsabile di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate nei confronti della ex coniuge, anch’ella del medesimo paese d’origine.

Nel pomeriggio perveniva al numero di emergenza 112 della Centrale Operativa di Osimo una richiesta di intervento nei pressi di un’abitazione di Castelfidardo, dove un uomo aveva percosso e minacciato di morte la sua ex moglie. La donna, fuggita a bordo della propria auto assieme alla figlia 19enne, in direzione Recanati, è riuscita a contattare telefonicamente i Carabinieri di Osimo e segnalare l’inseguimento da parte dell'uomo, armato di coltello.

Di lì a breve, sulla strada provinciale 105, i Carabinieri di Castelfidardo e dell’Aliquota Radiomobile di Osimo, attivati immediatamente per le ricerche, hanno rintracciato l’aggressore e, durante la perquisizione sul posto, hanno trovato ben occultato nella cintola dei pantaloni, un grosso coltello da cucina della lunghezza complessiva di circa cm. 30.

Trasportata al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Loreto, alla donna sono state refertate in cinque giorni di prognosi le lesioni patite. Quindi, presso la caserma castelfidardese la vittima denunciava le angherie e violenze subite da diversi anni dal marito, da cui nel frattempo si era separata da alcuni mesi, culminate nell’episodio di ieri.

L’aggressore, titolare permesso di soggiorno sul territorio nazionale, è stato dichiarato in stato di arresto ed associato alla Casa Circondariale di Ancona-Montacuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la relativa convalida che sarà effettuata nella mattinata di lunedì.






Questo è un articolo pubblicato il 29-07-2019 alle 16:35 sul giornale del 30 luglio 2019 - 2578 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, arresto, violenza domestica, inseguimento, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0bq





logoEV