Accadde oggi: il 29 luglio 1976

1' di lettura 29/07/2019 - Il 29 luglio 1976, esattamente 43 anni fa, venne nominata la rima donna italiana ministro: Il Presidente del Consiglio Giulio Andreotti nomina come ministro del Lavoro Tina Anselmi, insegnante ed ex sindacalista. È la prima donna a diventare ministro nella storia d'Italia.

Con un passato da giovanissima protagonista della Resistenza, l'Anselmi s'impegna molto presto in politica nelle fila della Democrazia Cristiana, arrivando nel 1959 al Consiglio nazionale. Entra in Parlamento nel 1968 e ci rimane per quasi vent'anni.

La famiglia e la donna sono al centro del suo impegno politico, che si traduce nella prima legge sulle pari opportunità (1977), grazie alla quale vengono abolite le discriminazioni esistenti in materia di lavoro e di salario tra i sessi. Grandi meriti le vengono riconosciuti nell'essersi battuta a favore dei diritti delle donne sulla scena politica internazionale.

Più volte indicata come possibile candidata alla Presidenza della Repubblica, una delle sue ultime battaglie è quella contro la massoneria nell'ambito della commissione d'inchiesta sulla loggia P2.






Questo è un articolo pubblicato il 29-07-2019 alle 09:15 sul giornale del 29 luglio 2019 - 318 letture

In questo articolo si parla di storia, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a90Q