Accadde oggi: il 28 luglio 1987

1' di lettura 28/07/2019 - Il 28 luglio 1987, esattamente 32 anni fa, avvenne l' alluvione in Valtellina: Alle 7.27 un boato spaventoso e un fianco del monte Zandila frana giù sotto la pioggia incessante, cancellando gli abitati di due paesi della provincia di Sondrio: Sant'Antonio Morignone e Aquilone, oggi frazioni del comune di Valdisotto.

Nel tragico evento perdono la vita 7 operai e alcuni abitanti, i soli che non erano stati fatti evacuare in precedenza perché ritenuti erroneamente fuori pericolo. È il triste epilogo di un'odissea che la provincia di Sondrio comincia a vivere dieci giorni prima, con l'inizio di una catastrofica alluvione che provoca smottamenti, allagamenti ed esondazioni. Il bollettino finale conta 53 vittime, migliaia di sfollati e danni ingentissimi.

L'episodio riporta al centro del dibattito pubblico la questione del rischio idrogeologico, rispetto al quale negli anni successivi si accumuleranno ritardi su ritardi, causando ulteriori disastri lungo tutta la penisola.






Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2019 alle 21:31 sul giornale del 28 luglio 2019 - 625 letture

In questo articolo si parla di attualità, storia, alluvione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a90g

Leggi gli altri articoli della rubrica Accadde Oggi