Inizia la Disfida in Armi con le quattro prove. Il sindaco Capitani: “Feste non scontate, ma identitarie per Offagna”

3' di lettura 22/07/2019 - Ottima affluenza di pubblico sabato sera per il debutto della 32esima edizione delle rievocazioni storiche di Offagna. L’Araldo in costume d’epoca ha dato il via con il bando di lettura davanti alla chiesa del borgo e poi ha fatto tappa nelle taverne dei quattro rioni per annunciare la sfida della Contesa della Crescia.

Nella cerimonia di apertura tra i personaggi in costume si sono aggregati anche gli sbandieratori che hanno subito animato le vie del centro storico. Offagna Borgo Medioevale entra ora nella due giorni di Disfide in Armi.

Lunedì 22 e Martedì 23 luglio le quattro prove nell’utilizzo della mazza, della lancia, della balestra e dell’arco con i rappresentanti dei rioni Croce, Sacramento, San Bernardino e Torrione che cercheranno di raggiungere il punteggio più alto per conquistare la Contesa della Crescia e dunque issare il proprio vessillo sul Mastio della Rocca.

Se vincesse il Torrione come nel 2018, conquisterebbe il Palio che spetta solo a chi fa sua la Contesa per due anni consecutivi. “Anche quest'anno –commenta il sindaco di Offagna Ezio Capitani- le feste medievali hanno preso l'avvio, un esito positivo niente affatto scontato, raggiunto grazie alla collaborazione tra il Comitato Feste, l'amministrazione comunale, i rioni e le altre associazioni culturali e i tanti volontari che hanno collaborato per la realizzazione di questo evento certamente importante sotto il profilo culturale e turistico, ma ormai anche fortemente identitario per Offagna>.

Capitani evidenzia che: grande attenzione è stata posta alla qualità degli spettacoli, ma anche al tema della sicurezza e su questo c'è grande soddisfazione. Un grazie particolare agli sponsor privati e istituzionali.

Regione in testa, che hanno permesso la realizzazione di questo nuovo modello di feste che vede l'ingresso gratuito tutte le sere tranne il sabato finale". Il programma di lunedì 22 luglio prevede in piazza del Maniero gli spettacoli del falconiere alle 19.00 e il cantastorie di Quinta Praticabile di Genova con "Affabulatio" alle 21.00 e "Orfeo ed Euridice" alle 23.00. Tra le vie del centro ci saranno gli spettacoli itineranti con le musiche medievali dei Rota Temporis.

In piazza della Contesa esibizione alle 20.00 della scuola sbandieratori di Offagna alla quale seguirà alle 21.30 la Disfida in Armi con le prime due prove (mazza e lancia) tra i rioni.In Largo Sacramento alle 22.00 l'esibizione del Gruppo Armati Signo Gladii con scene di guerra medievali, mentre in piazza del Balestriere lo spettacolo delle Fate dei Sibillini.

Al parco della Rocca le animazioni ed i giochi di destrezza e col fuoco di Infusio Vulgaris, Clan Catene Ardenti e Circo Sonambulos. Fino a sabato sarà possibile ammiirare diverse mostre nella sala consiliare, quella dell'associazione fotografica Monarca di Offagna dal tema " la nostra storia, il nostro futuro", nella biblioteca comunale " Il Medioevo nei libri" a cura dell'Accademia della Crescia nella Chiesa del Ss. Sacramento "Il Medioevo, i cavalieri" una personale di Guido Portaleone, nella stessa chiesa l'associazione Fraternitas Studiorum organizza"Conversazioni sul Medioevo", attraverso le quali i volontari spiegheranno ai visitatori temi storici, spirituali o simbolici, e i laboratori per bambini, giocando nelle storie e nelle immagini dell 'epoca. Aperti a prezzi ridotti anche i tre musei, quello delle Armi Antiche nella Rocca a tre euro (tranne il sabato finale), quello provinciale di Scienze Naturali Luigi Paolucci e della Liberazione di Ancona entrambi ad 1 euro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2019 alle 12:00 sul giornale del 22 luglio 2019 - 585 letture

In questo articolo si parla di estate, spettacoli, eventi, feste medievali offagna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9TH





logoEV