Intervista alla presidente Robur Family Alessandra Gallo

3' di lettura 23/06/2019 - Sta per volgere al termine la stagione della Robur Family, che ha visto la società osimana, in crescita, impegnata su diversi fronti, sportivo e culturale: in attesa di concludere l'annata sportiva l'ultimo evento sarà il torneo di 3vs3 organizzato con il Basket Group dal 28 al 30 Giugno. Tracciamo un bilancio con il presidente Rf Alessandra Gallo. - Alessandra come giudichi questa annata che sta per volgere al termine?

"E' stato un anno molto ricco di tante cose finito purtroppo in maniera molto triste e devastante per la scomparsa del caro Maurizio Catena: cercheremo comunque di onorare la memoria di Maurizio impostando e realizzando un'annata ancora migliore di quella passata, dedicandogliela con tanti eventi a partire dal Torneo 3vs3.

Si tratta della prima iniziativa di Basket Group, il tavolo del basket, che ha raccolto tutte le società cestistiche cittadine per permettere ai ragazzi di crescere dal minibasket fino alle senior e per permettere al contesto della pallacanestro osimana di crescere ulteriormente e di tornare agli antichi splendori. Non a caso la scelta della location del torneo, il campetto della Caio Giulio Cesare, va proprio in questa direzione.

Abbiamo disputato cinque campionati, dall'under 13 all'under 18, e quattro squadre sono andate oltre la regular season con una, l'under 14, che ha vinto il titolo regionale". - Un fatto che vi sarà sicuramente piacere visto che da quasi un decennio le squadre osimane giovanili non vincevano un titolo regionale.

"Di questo siamo molto orgogliosi anche se tengo a ribadire che tra i principali obiettivi della Robur Family non c'è solo quello di vincere i campionati ma di far crescere i ragazzi dal punto di vista sportivo, tecnico ed umano, quindi non facciamo dell'agonismo fine a sè stesso uno dei nostri punti fermi. Infatti abbiamo rinforzato il concetto di inclusività, di fair-play, di partecipazione di crescita che per noi sono molto importanti".

- Avete partecipato anche ad altre iniziative? "Abbiamo partecipato ai tornei 3vs3 under 16 e 18 ed abbiamo ospitato alcune conference, inoltre abbiamo disputato il Join the Game, ospitando anche la fase provinciale ad Osimo Stazione. Infine abbiamo ospitato i Centri Tecnici Federali, a conferma di come i rapporti con la Federazione siano sempre più stretti, oltre agli allenamenti della selezione maschile e femminile marchigiana. Questo ci onora perchè Osimo torna così alla ribalta in questo senso".

- La Robur Family è una società sportiva ma anche culturale. "Esatto, oltre all'aspetto prettamente sportivo c'è anche l'aspetto culturale, con il grande successo della seconda edizione di "Mens Sana in Corpore Sano", quindi è stato un anno estremamente positivo che ci rende ancora più responsabili per la crescita futura. Tengo a sottolineare come la dirigenza Rf sia sempre più competente ed attenta ai propri collaboratori quindi vogliamo essere una società sportiva tecnicamente avanzata e competitiva dal punto di vista atletico ed organizzativo"






Questa è un'intervista pubblicata il 23-06-2019 alle 16:34 sul giornale del 24 giugno 2019 - 2008 letture

In questo articolo si parla di presidente, squadra, intervista, baket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8TI





logoEV