Positivo all'alcol test al volante dell'auto comunale: assessore multato. Approvata all'unanimità la mozione sull'utilizzo dei mezzi del Comune

3' di lettura 11/06/2019 - Assessore multato per guida in stato d’ebbrezza con l’auto del Comune durante una visita istituzionale all’estero. E’ la punta dell’iceberg emerso nell’ultimo consiglio comunale a Castelfidardo, in risposta all’interrogazione sulle sanzioni comminate ai mezzi comunali presentata dal consigliere di Solidarietà Popolare Massimiliano Russo.

A darne conferma lo stesso sindaco Roberto Ascani che – come riportato nella trascrizione della seduta allegata - viaggiava a bordo della vettura comunale guidata dall’assessore alla cultura, turismo, politiche giovanili e pari opportunità Ruben Cittadini (M5S), trovato positivo all’alcol test dalla polizia tedesca dopo una cena con le autorità del Comune gemellato di Klingenthal nel mese di maggio 2018.

Della sanzione non vi era traccia in Comune poiché comminata direttamente al trasgressore e non al proprietario (il Comune) della vettura. L’assessore si è scusato per l’accaduto, come da trascrizione della seduta allegata.

Il documento è strettamente connesso alla mozione sulla razionalizzazione e riduzione dell’utilizzo dei mezzi comunali - discussa dopo l’interrogazione ed approvata all’unanimità – con la quale il gruppo consiliare di minoranza Solidarietà Popolare ha voluto far luce sull’uso anomalo dell’auto blu di proprietà del Comune, risultata appannaggio quasi esclusivo dell’assessore Cittadini.

Da un accesso agli atti è infatti apparso evidente che il mezzo comunale in dotazione ai vari settori e agli amministratori dell'Ente per necessità di servizio, ha visto triplicare il suo utilizzo nel corso dell’ultimo biennio, passando da una media di 6/7 mila km nel 2014, 2015, 2016 a quasi 21 mila solo nel 2018.

Nella maggior parte dei casi registrati, tra i richiedenti ricorre la firma dell’assessore Cittadini. In numeri: 68 sono state le trasferte effettuate dall’assessore tra le 140 rendicontate nel 2017, mentre lo scorso anno le uscite al volante della Seat Alhambra sono state 55 delle 88 complessive e in quello in corso 14 su un parziale di 18 aggiornato fino all’8 marzo.

Per ammissione del sindaco, in diverse occasioni le trasferte non sono state autorizzate secondo la procedura prevista dal regolamento comunale che, tra l’altro, sancisce all’articolo 1 criteri improntati ai principi inequivocabili di trasparenza, di utilizzo in caso di effettiva necessità, di razionalizzazione delle risorse strumentali e di progressiva riduzione delle spese di esercizio.

Tutti principi facenti parte dello spot elettorale del Movimento Cinque Stelle di Castelfidardo. . Ne sono solo alcuni esempi, tra i molteplici che si possono evincere scorrendo le pagine del libretto della vettura, il “ritiro bicchieri a Jesi” del 27 luglio 2017 o la visita in “Ancona più tour musicisti” del 23 marzo 2017 oppure l’uscita del 9 settembre 2017 con restituzione del mezzo dopo due giorni per andare a Loreto e poi in Ancona in stazione per “recuperare artisti” percorrendo ben 128 km.

" Non è una questione di accanimento personale ma di rispetto delle regole - conclude Russo. Nessuno vuole mettere in discussione la buona fede dell'assessore Cittadini, ma rientra fra i ruoli dell'opposizione richiamare l'Amministrazione alla legalità:"


Consigliere Comunale Capogruppo di Solidarietà Popolare per Castelfidardo Massimiliano Russo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-06-2019 alle 18:22 sul giornale del 12 giugno 2019 - 5039 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, assessore, guida in stato ad'ebbrezza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8vw