Macerata: overdose nei pressi della stazione, indagini per risalire allo spacciatore

polizia 1' di lettura 17/05/2019 - Nel primo pomeriggio di giovedì, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione e Soccorso Pubblico si trovavano nei pressi della Stazione Ferroviaria impegnati insiee ad altro personale nei controlli dello scalo, quando hanno visto transitare a velocità sostenuta un veicolo che usciva dal parcheggio del vicino supermercato “Maxi Coal”.

Immediatamente fermato, il conducente del mezzo nell’immediatezza dichiarava che a bordo vi era una persona colta da malore perché in overdose e doveva raggiungere l’ospedale prima possibile. Per guadagnare tempo, l’auto, sul cui sedile anteriore lato passeggero si trovava un uomo piegato su se stesso e in apparenza privo di sensi, veniva scortata dalla “Volante” fino al vicino pronto soccorso dove il soggetto colto da malore è stato affidato alle cure dai sanitari.

Il conducente della vettura, un 43enne residente in provincia, tossicodipendente, riferiva di essersi recato insieme al suo amico all’interno del parcheggio del supermercato ubicato e di aver assunto poco prima eroina. Subito dopo il suo amico si era sentito male. Il ragazzo colto da malore, un 29enne residente a Macerata, è stato rianimato dal personale sanitario e dopo aver ricevuto le cure del caso dopo qualche ora in osservazione è stato dimesso. Tutti e due gli uomini sono stati segnalati alla competente Autorità quali assuntori di sostanze stupefacenti e l’autista dell’auto anche per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Sono in corso indagini al fine di verificare chi avesse rifornito i due delle dosi di eroina.






Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2019 alle 19:43 sul giornale del 18 maggio 2019 - 713 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, redazione, polizia di stato, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7CL