I.C.Caio Giulio Cesare: la legalità…un valore da riscoprire - VIII edizione

3' di lettura 09/05/2019 - Il progetto legalità, che quest’anno è all’ottava edizione, con le numerose attività svolte durante l’anno scolastico, si conclude con ben due proposte culturali interessanti svolte dal nostro Istituto Comprensivo Caio Giulio Cesare, nell’apertura di questo fine settimana di inizio maggio. La prima proposta di questa apertura del fine settimana è il giorno 10 maggio alle ore 17:00 presso il Teatrino Campana di Osimo, con l’incontro sul tema del CYBERBULLISMO.

Gli studenti del Liceo Scientifico Corridoni Campana e gli alunni della scuola secondaria di primo grado Caio Giulio Cesare, incontrano i genitori e la cittadinanza, per promuovere un uso più consapevole della rete. L’incontro conclude il percorso formativo svolto in alternanza scuola/lavoro dai ragazzi del liceo scientifico “Corridoni Campana”, che si sono cimentati in una ottima attività di “Peer educator” nel progetto “On line on life”, con i ragazzi delle classi terze della secondaria di primo grado e i bambini della scuola primaria dell’IC Caio Giulio Cesare.

Il progetto “On line on life” è un progetto volto alla sensibilizzazione dei ragazzi per un uso più consapevole della rete, oggigiorno tanto utile quanto piena di insidie. Gli incontri svolti sono stati molto ben articolati e condotti dai ragazzi del liceo, tanto da coinvolgere gli studenti del nostro Istituto in una maniera così efficace da poter a loro volta essere peer educator per i coetanei delle classi prime e seconde. L’incontro che si terrà al Teatrino Campana, permetterà anche ai genitori ed alla cittadinanza che interverrà, di acquisire le conoscenze necessarie per un uso consapevole della rete.

La seconda proposta dal titolo “IL PATRIMONIO SIAMO NOI” : Educazione alla valorizzazione del patrimonio culturale ed ambientale, si articola in tre importanti appuntamenti. Il primo appuntamento è una mostra dei lavori “Imparare giocando”, svolti dagli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado presso l’atrio della scuola Caio Giulio Cesare di Piazzale Bellini. In questa mostra è anche possibile giocare con gli originali giochi dell’oca realizzati dai ragazzi. Mostra aperta dalle ore 9:00 alle 18:00 fino al giorno 15 maggio.

Il secondo appuntamento, che si terrà il giorno 11 maggio dalle ore 10:00 al Palabellini di Osimo, è un approfondimento formativo e culturale con quattro importanti ospiti: Caterina Paparello (Università di Macerata), il maggiore Carmelo Grasso e l’appuntato Antonio Merola (Comando nucleo carabinieri tutela del patrimonio culturale di Ancona), Mauro Pellegrini (Assessore alla cultura di Osimo), dove verranno affrontati temi legati al patrimonio artisticoculturale locale e nazionale.

Il terzo appuntamento, che si terra il giorno 11 maggio dalle ore 21:15 al Palabellini di Osimo, è un approfondimento formativo e culturale con due ospiti di spessore: Jacopo Angelini (presidente WWF Marche) e Stefano Belli (presidente de la “Confluenza”), che ci parleranno di tutela del paesaggio nel senso più ampio di beni ambientali e del patrimonio storico e culturale da tutelare, trattando temi ambientali relativi alla nostra Regione e al territorio in cui viviamo quotidianamente Il progetto svolto quest’anno dal titolo “Il patrimonio siamo noi”, che si conclude con i tre appuntamenti descritti, ha portato gli alunni a considerare i monumenti, le feste e le tradizioni, il paesaggio naturale ed urbano che li circonda come parte di se stessi, della propria identità, della propria storia e biografia culturale.

Si è trattato di un percorso di conoscenza e consapevolezza del territorio, osservato da diversi punti di vista: storico, artistico, folkloristico, ambientale, paesaggistico. Si pongono così le premesse per la cosiddetta “Costituzione culturale”, in cui vengono enunciati due principi fondamentali: • la promozione dello sviluppo di cultura e ricerca; • la tutela del “Paesaggio”, da intendersi nel senso più ampio di beni ambientali e del patrimonio storico e culturale. L’argomento si allinea anche con il progetto d’Istituto concorso letterario “Io, nelle vesti di scrittore” e con le attività inserite nel programma Erasmus ed e-Twinning (anno del Cultural Heritage).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2019 alle 21:08 sul giornale del 10 maggio 2019 - 826 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, legalità, progetto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7je