“La Sindone – Storia e misteri”. udiolibro a cura di unaMinoranzaCreativa

06/01/2019 - Buon anno! Eccoci per la nuova puntata dell’audiolibro “La Sindone – Storia e misteri” di Emanuela Marinelli e Livio Zerbini (edizioni Odoya): ascolteremo il capitolo 4 che si intitola “Il tesoro di Casa Savoia”. Marguerite de Charny prese quindi la sua decisione, ovvero quella di consegnare definitivamente la Sindone al duca Ludovico di Savoia.

La reliquia venne solennemente esposta a Ginevra nel periodo quaresimale dell’anno 1453 e la sua acquisizione, da parte dei duchi savoiardi, fu pretesto per battere moneta e coniare medaglie.

In questo periodo avvennero eventi miracolosi legati al Sacro Lino: due ladri che volevano rubarla rimasero “folgorati”; un mulo si rifiutò di attraversare la porta di Maché e alcuni incaricati di trasportare la sacra reliquia vennero sopraffatti dall’improvvisa pesantezza della cassa che la conteneva.

I Savoia per custodire la Sindone fecero costruire un preziosissimo cofanetto ed ottennero da papa Giulio II l’approvazione dell’Ufficio e della Messa in onore della reliquia; lo stesso papa fissò anche la ricorrenza liturgica al 4 maggio con concessione di indulgenza plenaria. Intanto, dopo la vittoria di Lepanto nel 1571, il duca di Savoia Emanuele Filiberto iniziò a pensare ad un trasferimento della Sindone da Chambéry (dove nel 1532 un incendio danneggiò il Sacro Telo e dove nel 1567 si recò in pellegrinaggio la madre di san Francesco di Sales) a Torino.

LINK PER ASCOLTARE L’AUDIOLIBRO https://www.youtube.com/watch?v=TcpNPMfoI5w&t=278s

Buon ascolto da unaMinoranzaCreativa https://unaminoranzacreativa.wordpress.com








Questo è un articolo pubblicato il 06-01-2019 alle 20:43 sul giornale del 07 gennaio 2019 - 262 letture

In questo articolo si parla di cultura, storia, articolo, religione cattolica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a23F