Liste Civiche: "l'ospedale di Osimo versa in una situazione drammatica, mancano materiale, servizi, prestazioni per cui i pazienti sono costretti a mille giri"

11/11/2018 - Noi abbiamo invitato Inrca e Asur a trovare un accordo per la permanenza degli ambulatori di Ostetricia e Ginecologia in Osimo. Basta che l'Inrca metta a disposizione alcuni dei tanti spazi vuoti dell'ospedale e l'Asur ne assuma la locazione per gli ambulatori di Ostetrica e Ginecologia e così potranno continuare a funzionare in Osimo senza essere trasferiti.

Stessa cosa per Fisioterapia che rischierebbe altrimenti la stessa fine.Ieri ci è stato segnalato per l'ennesima volta il quadro drammatico in cui versa l'ospedale da chi vive la realtà al suo interno.

Continuano a mancare materiale, servizi, prestazioni per cui i pazienti sono costretti a mille giri, intasamento di persone agli sportelli, file di ore al pronto soccorso e sopratutto tanta scarsità di personale. Chi si approccia a ricevere una prestazione rimane basito, facendo un confronto di come era e come sarebbe dovuto comunque essere, e invece come è.

Se un pronto soccorso che ha 18 mila accessi l'anno si trova senza ghiaccio e i medici continuano a voler andare via è segno evidente che qualcosa non va. Non basta dire "buone nuove", servono i fatti e nel caso dell'ospedale di Osimo qualcosa di inconfessabile è successo nel 2014/2015: una finta protesta sinistra / movimento 5 stelle,chiusura di reparti e assunzioni improvvise poi la fine.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2018 alle 11:20 sul giornale del 12 novembre 2018 - 521 letture

In questo articolo si parla di opposizione, ospedale, politica, disservizi sanità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1f5