Castelfidardo: A più voci, un festival di teatro, musica e letteratura. II edizione della rassegna a cura diRovine Circolari con eventi all'Astra e fuori palco

05/11/2018 - Una sollecitazione a rispondere con il teatro, l'arte e l'ironia alla deriva del mondo contemporaneo, approfondendo il tema del rispetto delle diversità e di uno sviluppo non violento della società, con particolare attenzione ai temi del femminile, della legalità e dell’accoglienza.

Seconda edizione della rassegna di teatro professionale “A più voci” a cura dall’associazione Rovine Circolari che annuncia un programma più ricco e diversificato, un festival di teatro musica e letteratura che da un lato ospita artisti di chiaro valore nazionale e dall’altro dialoga con soggetti culturali del territorio.

“Gli spettacoli in cartellone hanno un filo che li lega al tema della ribellione ad ogni forma di sopruso e alla lotta contro la violenza, sia nelle sue forme più organizzate e sprezzanti della legalità sia nelle sue forme più nascoste e archetipe della relazione e della convivenza, sia alle forme più evidenti della tradizione e del costume", spiega il direttore artistico Isabella Carloni.

"Teatro, musica e letteratura si incrociano sul palco e fuori palco per offrire anche con leggerezza e divertimento uno sguardo sull’oggi: attraverso artisti di grande impegno e qualità che credono fortemente nel valore d'uso del linguaggio artistico, il progetto afferma contemporaneamente il valore di scambio del teatro come rito comunitario”.

La rassegna rivolta a un pubblico sia giovane che adulto, si completa con un matinée ed alcuni incontri-laboratorio presso le scuole specificamente dedicati agli studenti dell'istituto Laeng Meucci di Castelfidardo e di Osimo, un'occasione per creare un dialogo su temi importanti ed attuali, ma anche una modalità di conoscenza che supera slogan e ideologie e nuove pratiche di relazione, ispirate a una pacifica convivenza e al rispetto dell’altro.

“Siamo molto felici di aver partecipato alla realizzazione di questa seconda edizione della rassegna ideata da Isabella Carloni e Rovine Circolari - dice l'assessore alla cultura Ruben Cittadini -: Castelfidardo ha bisogno di tali iniziative e soprattutto della forza evocativa del teatro che racchiude in se una vera magia, quella di emozionare il pubblico e chi è in scena toccando le corde più profonde dell'anima”.

Quattro gli spettacoli in scena al teatro Astra nelle date di mercoledì 14, 21, 28 novembre e 5 dicembre con prevendite in corso alla Pro Loco di piazza della Repubblica al prezzo singolo di 10 € (5 per under 20) e possibilità di abbonamento a 32 € (15 per giovani under 20). Altrettanti gli eventi fuori palco ad ingresso libero in sinergia con realtà culturali del territorio, a partire da mercoledì 7 novembre, ore 18:30 libreria Aleph, quando la traduttrice e scrittrice fidardense Stella Sacchini presenterà la sua nuova e pregiata traduzione di Piccole donne.

Seguiranno gli appuntamenti di sabato 10, giovedì 29 e venerdì 30 novembre. Il progetto culturale a cura di Isabella Carloni per Rovine Circolari si svolge in collaborazione con Regione Marche, Comune - Assessorato Cultura e quello alle Pari Opportunità - la Consulta Pari Opportunità di Castelfidardo, Pro Loco, Circolo Boccascena, Onstage Club, Libreria Aleph di Castelfidardo e l’Istituto Scolastico Laeng Meucci di Osimo e Castelfidardo.

L’iniziativa ha il patrocinio non oneroso di AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali e della Commissione Regionale Pari Opportunità della Regione Marche. Si ringraziano: BCC Filottrano, Supermercati Si con te, Farmacia Ratti, Ottica Massimo, Segreti intimo, Gessica Maison. Spettacoli al Teatro Astra, ore 21:00 Mercoledì 14 novembre apre la rassegna Rovine Circolari con un originale e ironico cabaretconcerto: "45 GIRI - quando credevamo ai miracoli" dedicato agli anni del boom economico con il trio Carloni-Seneca-Savoretti: voce chitarra e percussioni mediterranee.

Un ironico spettacolo di teatro-canzone dove la Carloni, qui in veste di cantautrice oltre che di attrice, dialoga con la chitarra di Giovanni Seneca e le percussioni di Francesco Savoretti per un divertente sguardo sugli anni in cui “credevamo” ai miracoli e un occhio alla storia italiana recente a partire dall’oggi. Mercoledì 21 novembre la Compagnia Rebis di Macerata presenta "la Signorina Else", una raffinata partitura drammaturgica tratta da Arthur Schnitzler, con protagonista Meri Bracalente e il cantante Giuliano Bruscantini, per la regia di Andrea Fazzini.

Il tema della violenza sulle donne - una violenza sottile, sociale, patriarcale - si delinea con onirica levità attraverso il flusso emotivo di un’adolescente schiacciata da responsabilità più grandi della sua età. Mercoledì 28 novembre è la volta di Antonio Lovascio, interprete di "Viva Falcone" una giullarata epica di intenso spessore con cui l’autore-interprete ha vinto il premio Riviera dei monologhi 2016.

Un viaggio dentro la Sicilia e la sua cultura ricca di suggestioni mediterranee che fonde spunti autobiografici ai momenti più drammatici della Storia recente, aprendo un dialogo che parla alle nostre coscienze.

Mercoledì 5 dicembre chiude la rassegna Rovine Circolari con "Inventario delle cose certe", concerto spettacolo dedicato a Joyce Lussu di e con Isabella Carloni, che vanta le musiche originali di Carlo Boccadoro e Filippo Del Corno eseguite dal prestigioso ensemble milanese dei Sentieri Selvaggi: Andrea Dulbecco al vibrafono, Aya Shimura al violoncello e Mirco Gherardini al clarinetto. Un omaggio a una grande figura del ‘900, a venti anni dalla sua scomparsa, dopo una vita spesa a fianco della dignità e della libertà dei popoli e degli individui.

Eventi fuori palco Mercoledì 7 novembre ore 18:30 - Libreria Aleph via XVIII Settembre: Stella Sacchini, traduttrice e scrittrice presenta la sua nuova e pregiata traduzione di Piccole donne, uscito di recente per Feltrinelli, che vanta la post-fazione di Nadia Terranova.

Sabato 10 novembre ore 21:00 - Circolo Boccascena vicolo Montebello: Alessia Racci Chini scrittrice attrice e story teller, legge il suo Carmelina, cuore azzurro e cuore di sale, Premio letterario internazionale Città di Como 2017.

Giovedì 29 novembre ore 18:30 - Libreria Aleph via XVIII Settembre: "La vita davanti", presentazione a cura di Moreno Giannattasio e di Isabella Carloni, direttrice della rassegna, del bellissimo testo di Roman Gary, dedicato alle inquietudini dei più giovani e ai temi del dialogo fra culture.

Venerdì 30 novembre alle 22:00 - Onstage Club via S. Soprani - Il trio Francesco Savoretti - Paolo Bragaglia - Isa Carloni presenta Furentes, il voice set per voce elettronica e percussioni. Un’originale rilettura dell’Eneide come poema della furia che affida al dialogo sonoro uno sguardo contemporaneo sul mito dell’eroe e del femminile tradito e infuriato.

L'ingresso degli spettacoli a teatro è di 10 euro (5 euro per under 20) Abbonamento quattro spettacoli 32 euro (15 euro per under 20) INFO: r.circolari@gmail.com Organizzazione Daniela Calisti 335 6603497 PREVENDITA: Pro Loco Castelfidardo 071 7822987







Questo è un articolo pubblicato il 05-11-2018 alle 10:39 sul giornale del 06 novembre 2018 - 331 letture

In questo articolo si parla di spettacolo, teatro, castelfidardo, Comune di Castelfidardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZ5h