Liste Civiche: "la nostra politica sempre con e per i cittadini, lo dimostra la nostra storia"

23/09/2018 - "Guerre puniche a parte mi viene attribuito veramente di tutto" disse di sé Giulio Andreotti. Così potremmo dire delle Liste Civiche e di Dino Latini riferendosi ad Osimo. Persino un convegno culturale organizzato da altri diventa occasione di sfogo contro le Liste Civiche.

Non c'è cosa negativa del passato, del presente e persino del futuro della città che non abbia, a detta di tutte le parti politiche osimane (tutte, nessuna esclusa) come responsabili Dino Latini e le Liste Civiche. ù

Eppure moltissimi che oggi amministrano oppure militano in altri partiti e movimenti o che aspirano a ruoli di prim'ordine, sono passati dalle liste civiche dove Dino Latini ha dato loro ampia fiducia e occasioni di crescita. Mai adeguatamente ripagate.

E poi si sa, la gratitudine non è di questo mondo cosi come è noto che la chirurgia estetica, a maggior ragione quella della politica, fa miracoli riuscendo a recuperare verginità perdute da tempo immemore.

Le Liste Civiche di Osimo vanno avanti incuranti dei rancori di chi non ha a cuore le sorti di una città mai caduta così in basso sul piano sociale ed economico nella sua bimillenaria storia e resa vassalla talora di interessi personali, talaltra di interessi di partito.

Ci spingono le migliaia di persone che direttamente o tramite messaggi privati ci contattano e ci chiedono di continuare a fare politica. Politica per e non politica contro qualcuno, quella che si fa ogni giorno e non solo per gli appuntamenti elettorali a cui, come nel nostro caso, si può partecipare o meno senza venire meno al principio del servizio alla base della nostra idea di politica.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2018 alle 15:05 sul giornale del 24 settembre 2018 - 1166 letture

In questo articolo si parla di storia, politica, cittadini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYE3