Loreto pronta a farsi ammaliare da Massimo Ranieri. Mercoledì 8 agosto, al via lo spettacolo “Malia napoletana”

06/08/2018 - Napoli e la sua straordinarietà pronte ad ammaliare anche Loreto con la sublime voce di Massimo Ranieri. Mercoledì 8 agosto l’autore, interprete, attore, insomma lo scugnizzo cresciuto da anni seguendo le vie più multiformi e poliedriche dell’arte, sarà in piazza della Madonna alle 21.15 per uno spettacolo imperdibile: ‘Malìa napoletana’, anche titolo della turnée che ha portato Ranieri a distribuire il proprio talento versatile lungo gran parte dell’Italia per farlo approdare, ora, nella città mariana.

“Siamo onorati di poter ospitare nel già ricco cartellone estivo un artista di spessore internazionale come Massimo Ranieri – ha spiegato l’assessore al Turismo Fausto Pirchio – Gli artisti vengono molto volentieri a Loreto proprio perché consapevoli di potersi esibire in un contesto unico in Italia, in grado di unire i più alti simboli della spiritualità a quelli di una cultura che è anche storia e tradizione dell’Italia.

Ranieri rappresenta uno dei momenti salienti di queste giornate ideate e volute per far crescere tutto il territorio anche da un punto di vista turistico”. Eccolo, allora, Ranieri in un palcoscenico di suggestione inimitabile come Piazza della Madonna, protagonista di uno spettacolo che riprende la Napoli più viscerale ed antica per restituircela in forma di Jazz o sotto le sembianza più notturne da “Night”, come ha spiegato lui stesso nelle recenti interviste, ambienti ideali che perfettamente si sposano alle atmosfere musicali da lui inventate: del resto Malia Napoletana significa proprio magia, fascino, seduzione, non a caso il progetto nasce e cresce - come dimostra il grande successo ottenuto in tutta Italia in questi mesi di live – esattamente come un viaggio verso un autentico incantesimo, una sorprendente avventura in musica, cullata in un tempo e in un periodo “magico”, come quello della Napoli degli anni cinquanta e sessanta, rappresentata nel mondo da melodie universali, capaci di condurre lo spettatore verso un viatico notturno che non si inoltra e non si perde nel buio ma risplende, al contrario, di un luccichio suadente come quello di un’estate ricca di promesse.

Ecco idealmente dipinta ma concretamente cantata la Napoli che incantava ad occhi aperti, seducente come poche altre città al mondo, anche grazie a quelle canzoni che Ranieri ha voluto rivisitare e rilanciare per un’operazione che brilla di talento e di fantasia, di verace passione made in Naples ma calibrata sulle note del meraviglioso jazz importato dall’America in quegli anni, e, infine e soprattutto, dotate di infinita e grande bellezza.

Per Loreto e per le Marche, quindi, si prepara un appuntamento estremamente prestigioso. La città mariana si appresta a farsi incantare da quella Malìa resa immortale anche dalla canzoni, appuntando una nuova stellina su quell’insieme apprezzato di appuntamenti che da oltre un mese stanno “lustrando” artisticamente angoli, piazze e Porte della città, tutti teatri a cielo aperto di una Loreto che si sta dimostrando ancora più aperta ed attrattiva.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-08-2018 alle 13:41 sul giornale del 06 agosto 2018 - 253 letture

In questo articolo si parla di musica, spettacolo, spettacoli, artista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXjz