Istituto Laeng Osimo: via all'orientamento. AAA...cercasi 272 mila tecnici tra diplomati e laureati

04/12/2017 - A dirlo Confindustria e Unioncamere nell’ultimo dossier sul lavoro. Da qui al 2021 le imprese avranno bisogno di circa 272mila addetti con oltre il 60% di periti, diplomati e laureati nei settori della meccanica, della domotica e del tessile. Paradossalmente, secondo Confindustria, le nostre scuole secondarie non saranno in grado di formare per tempo.

Sarebbe a dire che alle nostre aziende servono 40.000 diplomati ma gli istituti tecnici e professionali hanno perso iscritti. La corsa ai licei, che ha caratterizzato le scelte scolastiche dei ragazzi e delle famiglie negli ultimi anni, ha contribuito ad alimentare questo disallineamento tra domanda ed offerta.

Come uscire da questa empasse? Sicuramente serve una rivoluzione culturale, rivalutando l’istruzione e la formazione tecnica e professionale. Questi corsi, a torto, sono ancora visti in Italia come un canale residuale, dove “parcheggiare” i ragazzi più problematici. Spesso rappresentano la seconda scelta dopo una bocciatura o quando la famiglia cerca un percorso più breve o “più facile”.

Quando però si chiede ai ragazzi che li frequentano cosa ne pensano, il giudizio è altamente positivo. Incontrano quella dimensione pratica ed applicativa che manca altrove. I diplomati degli istituti tecnici e professionali trovano lavoro più facilmente e, da dati recenti dell’indagine Eduscopio – Fondazione Agnelli, un’alta percentuale di diplomati proprio dell’ISTITUTO LAENG svolge lavori congruenti con il corso di studi frequentato.

Inoltre, non va dimenticato che gli istituti tecnici e professionali offrono comunque una buona preparazione di base e alcuni degli studenti frequentano con successo l’università. Punti di forza ad esempio dei corsi dell’ISTITUTO LAENG anzitutto la forte sinergia con il sistema produttivo, a partire dai progetti di stage che aiutano gli studenti a sperimentarsi con il mondo del lavoro fin dal terzo anno e a farsi conoscere dalle aziende.

Poi, laboratori all’avanguardia, collaborazioni progettuali con le associazioni datoriali (Confindustria Ancona, Confartigianato) e l’istituzione di un comitato tecnico scientifico dove operano insieme Dirigente, docenti e imprenditori della zona.

E’ importante quindi non farsi influenzare dai falsi luoghi comuni, ma informarsi direttamente, visitando l’Istituto, confrontandosi con studenti e docenti, conoscendo programmi e attività.

Quattro le giornate previste di scuola aperta all’ISTITUTO LAENG: sabato 16 dicembre, dalle 15 alle 19; domenica 14 gennaio, dalle 10 alle 17; sabato 27 gennaio, dalle 15 alle 19; domenica 4 febbraio, dalle 15 alle 19.

Inoltre è possibile per gli studenti delle terze medie frequentare laboratori per conoscere più da vicino le attività della scuola e la referente dell’orientamento, prof.ssa Barbara Moroni, è a disposizione delle famiglie per qualsiasi chiarimento.



...

...





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2017 alle 09:40 sul giornale del 05 dicembre 2017 - 2005 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, lavoro, studenti, laureati, confidustria, diplomati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPyN