PD Ancona, nominata la segreteria Provinciale: il sindaco Pugnaloni è il vice di Sagramola

Partito Democratico 27/11/2017 - Nell’assemblea è stata celebrata la Giornata contro la violenza sulle Donne e rilanciato il Reddito di Inclusione.

Il segretario provinciale del Pd Ancona, Giancarlo Sagramola, ha annunciato i membri della sua nuova segreteria. L’ultimo degli organi direttivi provinciali è costituita da 13 membri, tra i quali l’ex segretario e assessore regionale Fabio Badiali.

Vice di Sagramola saranno la jesina Silvia Rosati, membro dell’Assemblea Nazionale PD, ed il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni.

Oltre i già citati, gli altri membri della nuova segreteria sono: Andrea Betto, Carlo Cavina, Gianpiero Cardinali, Tommaso Fagioli, Tazio Gregorini, Daniele Olivi, Frida Paolella, Benedetta Ridoni, Elisabetta Tucci.

Ricordiamo inoltre i nomi dei 30 membri della nuova Direzione Provinciale PD: Matteo Bitti, Egidio Borsini, Diego Casaccia, Lorenzo Casagrande, Luigi Cerioni, Annalisa Del Bello, Michele Fanesi, Lorenzo Fiordelmondo, Luca Fioretti, Ezio Gabrielli, Enzo Giancarli, Rossano Candi, Graziano Lapi, Luca Mazzieri, Eliana Maiolini, Romana Mataloni, Valeria Mancinelli, Barbara Pallucca, Lara Piatanesi, Valeria Picardi, Simone Pugnaloni, Simone Pelosi, Loredana Pistelli, Loredana Pettinelli, Silvia Rosati, Carlo Rossi, Roberta Ruggeri, Dario Romano, Luca Santarelli e Sabrina Sartini.

L’assemblea è stata aperta da Sabrina Sartini, sindaco di Monte s. Vito, che ha rimarcato l’impegno del Pd nella Giornata contro la violenza sulle Donne.

A seguire, un accento particolare è stato posto da Sagramola sul REI (Reddito di Inclusione Sociale), la prima misura unica nazionale di contrasto alla povertà a vocazione universale, approvata nei giorni scorsi da Governo e a cui si potrà accedere presentando le domande a partire dal primo dicembre.

Sagramola ha ribadito i punti del suo programma, ricordando che per “aa declinazione di alcuni principi ci aiuta a definire gli obiettivi degli iscritti al Partito Democratico organizzati secondo le articolazioni previste dallo Statuto”. “Per ridare fiducia alla politica – ha spiegato il segretario provinciale all’assemblea – occorre rinforzare il legame tra gli iscritti e contribuire alla crescita del progetto politico e, in conseguenza, di iscritti ed elettori.

Il Partito Democratico deve essere luogo e strumento di partecipazione attiva, favorendo il confronto e valorizzando le diverse esperienze e sensibilità di cui possiamo essere portatori. Dobbiamo favorire un contatto immediato e reale con il territorio e sensibilizzare l’opinione pubblica sui valori della Democrazia, della Partecipazione, della Responsabilità sociale”.

“È necessario – prosegue Sagramola - diffondere le informazioni sulle attività del partito e degli Amministratori e dei suoi rappresentanti nelle Istituzioni ad ogni livello, misurare il consenso e la fiducia degli iscritti e del territorio sulle iniziative e sulle attività che si intraprendono, valorizzare il pluralismo: ovvero, stimolare la collaborazione tra le differenti anime che compongono il nostro Partito ricercando ciò che ci unisce”.

“Dobbiamo attivare sul territorio – conclude - una rete tra tutti i soggetti interessati ad una politica di responsabilità per battere le destre ed i populismi continuando ad essere protagonisti di una politica di riforme, capaci di ridare forza e fiducia al nostro Paese protagonista in Europa”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2017 alle 09:29 sul giornale del 28 novembre 2017 - 869 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, politica, partito democratico, pd ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPkL