Castelfidardo: Photowalk a Castelfidardo, il tour del 27 agosto

09/08/2017 - Domenica 27 agosto tutti pronti per un nuovo photowalk! Vi aspettiamo a Castelfidardo, splendido borgo immerso nelle colline marchigiane famoso per la sua antica tradizione legata alla produzione artigianale di fisarmoniche.

L’iniziativa, organizzata da Regione Marche, Fondazione Marche Cultura attraverso il suo Social Media Team, Comune di Castelfidardo e ProLoco si svolgerà dalle ore 9.00 alle ore 13.00 ed è aperta a tutti coloro che vorranno scoprire e condividere online le bellezze della città a suon di click! Partecipando alla passeggiata fotografica, completamente gratuita, avrete la possibilità di vincere un weekend durante le più importanti manifestazioni che si terranno in città, una cena per due e deliziosi prodotti tipici.

Il borgo di Castelfidardo circondato dalla vegetazione. Foto di @batluc_84 da Instagram Castelfidardo è conosciuta in tutto il mondo per essere la capitale della produzione di fisarmoniche che proprio qui è iniziata nel lontano 1863 ad opera del famoso Paolo Soprani che “inventò” dal nulla una vera e propria industria di grande rilievo economico.

Ben presto, già alla fine dell’800, la produzione decollò e raggiunse anche il resto del mondo soprattutto grazie ai tanti emigrati che durante gli inizi del XX secolo fecero conoscere le fisarmoniche di Castelfidardo a livello internazionale.

Altra grande storia che di cui faremo esperienza in città è l’importanza che questa ebbe durante il Risorgimento. Qui infatti avvenne uno scontro decisivo per l’Unità d’Italia che ripercorreremo insieme durante il photowalk. Macchine fotografiche pronte? Leggete qui sotto le tappe della visita.

I dettagli del tour Partiremo alla scoperta di Castelfidardo dalla piazza principale, piazza della Repubblica, visitando la bellissima sala degli stemmi, sede del consiglio comunale, dalla quale ammirare una vista unica verso i monti Sibillini.

Un grazioso scorcio all’interno del borgo di Castelfidardo. Foto © Proloco Castelfidardo Si proseguirà verso il Museo della Fisarmonica che in occasione del photowalk rimarrà aperto gratuitamente per i partecipanti. Situato sotto il palazzo comunale, in suggestivi ambienti seicenteschi, il museo è dedicato allo strumento musicale che ha avuto nella città di Castelfidardo, per oltre un secolo, il maggior centro di produzione.

La collezione è composta da circa 350 esemplari tutti diversi tra loro e vuole rappresentare anche un omaggio alle maestranze e ai molti imprenditori artigiani ed industriali che hanno contribuito a dare lustro a questa zona delle Marche.

Qui un interessante link per fare in anteprima un tour virtuale del museo. Il Museo della Fisarmonica di Castelfidardo Rimanendo in tema musicale il photowalk proseguirà alla scoperta della fisarmonica più grande del mondo, entrata nel guinness dei primati nel 2003 e costruita proprio a Castelfidardo da Giancarlo Francenella maestro artigiano locale che è riuscito nell’impresa di creare la più grande fisarmonica funzionante mai esistita.

Accanto ad essa anche un organetto gigante, costruito per celebrare i 150 della produzione artigianale di questo strumento a Castelfidardo. Insomma, una vera e propria chicca per tutti i photowalker appassionati di musica e tradizione! Il Monumento Nazionale delle Marche di Castelfidardo che celebra la battaglia del 1860. Foto © Alessandro Giambartolomei Altra importante tappa del tour saranno i luoghi dedicati al Risorgimento e alla battaglia di Castelfidardo avvenuta il 18 settembre 1860.

Le sale espositive del Museo del Risorgimento che accoglie circa 130 pezzi donati da collezionisti privati o da altri musei stranieri, sono ospitate all’interno dello storico palazzo Ciriaco Mordini del quale visiteremo anche gli splendidi giardini. Altro importante luogo dedicato alla memoria storica della città è il Monumento Nazionale delle Marche di Castelfidardo, un gruppo scultoreo dedicato ai “Vittoriosi di Castelfidardo”, il monumento più imponente di tipo commemorativo in Italia.

Il grande complesso scultoreo è situato all’ingresso dello spettacolare Parco delle Rimembranze, un luogo ameno che sorge nella collina di Monte Cucco e si estende per circa 10 ettari. Il Museo del Risorgimento Proseguiremo poi verso la Chiesa di San Francesco e il suo auditorium dove prendono vita numerosi importanti eventi della città come il Premio Internazionale della Fisarmonica, che raccoglie visitatori e appassionati da tutto il mondo ogni anno a settembre.

La chiesa, la prima costruita in città, custodisce un organo Callido, dal nome del suo costruttore, il veneziano Gaetano Callido, realizzato nel 1777 e tutt’ora funzionante. Raggiungeremo in seguito la Torre Campanaria, dalla quale poter godere di un panorama meraviglioso. Se le condizioni lo permetteranno tutti potranno salire ad ammirare la vista. Un bellissimo punto panoramico della città. Foto di @dignity65 da Instagram.

Visiteremo anche un luogo poco conosciuto della città che si trova sotto un istituto scolastico, la prima scuola elementare qui inaugurata nel 1850 gestita dalle suore di Sant’Anna. Sotto l’istituto scenderemo a scoprire le antiche grotte del palazzo: si tratta di cunicoli illuminati percorribili, un tempo utilizzati dalle suore per conservare viveri e altri beni deperibili.

Giunti a Porta Marina e al Belvedere potremo ammirare un altro panorama, questa volta verso Camerano, il Monte Conero e il mare. Durante la visita saremo allietati dal suono delle fisarmoniche con piccoli spettacoli ed esibizioni lungo i “Sound art corners”, cioè angoli sonori sparsi per il centro di Castelfidardo dove musicisti, attori, performers e pittori possono dare spazio alla loro arte in piena libertà.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-08-2017 alle 09:32 sul giornale del 10 agosto 2017 - 464 letture

In questo articolo si parla di cultura, castelfidardo, Comune di Castelfidardo, festival

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aL3N