Offagna: Croce vince la Disfida Verbale. Spazio ora al Piccolo Nuovo Teatro

2' di lettura 24/07/2017 - In attesa del risultato della Disfida Verbale (stasera verso la mezzanotte) che assegnerà la Contesa della Crescia 2017, c’è già un rione che ha fatto festa. E’ quello della Croce, la zona che si sviluppa attorno al vecchio campo sportivo in direzione San Paterniano.

E’ infatti la Croce ad aver conquistato la Disfida Verbale della trentesima edizione. La giuria scelta sul posto tra cinque spettatori non residenti in zona ha decretato che il gruppo più esilarante, con il copione migliore e la rappresentazione più curiosa e comica è stato quello della Croce, che ha vinto di un soffio sugli altri tre, Sacramento, Torrione e San Bernardino che aveva trionfato l’anno scorso.

Croce conquista così il “Porco rostro”, la classica porchetta con la quale banchettare. “La Disfida Verbale –spiega il regista delle Feste medievali Gianni Nardoni- è un momento intimo per gli offagnesi, li coinvolge tutti, perché ogni rione racconta se stesso in chiave ironica sfottendo allo stesso tempo gli altri rioni tra pregi e difetti.

Ha vinto Croce perché la giuria ha ritenuto che aveva il testo più spiritoso e la rappresentazione migliore, con un gruppo giovane tra gli 8 e i 15 anni, con una ragazzina bravissima che ha saputo conquistare tutti”. La domenica sera alle Feste medievali era iniziata col corteggio storico e i circa 200 figuranti a sfilare per le vie del borgo, gremite di persone nonostante il gran caldo.

Il regista Nardoni descrive questo momento come “uno dei più attesi che porta una carrellata unica nel panorama del costume del XV secolo, con le sartorie che sono andate ad attingere dai dipinti d’epoca non solo italiani ma anche fiamminghi e francesci, per questo nel corteo non ci sono solo figure realmente esistite a Offagna come il Capitano della Rocca, il Priore e il Podestà, ma anche le coppie nobili, gli arcieri o i balestrieri ripresi da dipinti d’epoca”.

Il programma di domani (martedì 25 luglio) prevede in piazza della Contesa alle 22,45 lo spettacolo del Piccolo Nuovo Teatro, una compagnia umbra che porterà in scena “Zoè, il principio della vita”.

Uno spettacolo di alto livello (per questo il biglietto d’ingresso passa per domani da 8 a 10 euro) basato sul rapporto tra l’uomo e la natura, realizzato attraverso scene poetiche, alternato a momenti d’intensa drammaticità e messo in scena con costumi, fuoco, luci ed effetti pirotecnici.

In piazza del Maniero alle 20,30 gli spettacoli di gruppo Tamburi e Sbandieratori, mentre come ogni sera ritorneranno le animazioni in piazze e vicoli del borgo, tra falconeria, racconti medievali, giocolieri e mangiafuoco, oltre alle quattro taverne dove mangiare, i musei e le mostre. Infine i Rota Temporis si esibiranno alle 23,15 in Largo del Comune con uno spettacolo coinvolgente di musica antica.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2017 alle 15:29 sul giornale del 25 luglio 2017 - 666 letture

In questo articolo si parla di politica, feste medioevali offagna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLxL





logoEV