Finti avvocati e carabinieri, nuove denunce per la banda di napoletani specializzata in truffe ad anziani

Truffe anziani 15/05/2017 - Nuovo capitolo nelle indagini dei carabinieri di Osimo legate all'operazione 'Sciacalli' che aveva portato all'arresto nel febbraio scorso di una banda di napoletani dediti alle truffe ad anziani di Valmusone e Vallesina.  

Domenica mattina è stato deferito in stato di libertà alla Procura  di Ancona per il reato di truffa aggravata, continuata in concorso con altri complici in via d’identificazione  il già noto arrestato V.G., 36enne di Casoria pluripregiudicato al momento  agli arresti domiciliari.  

L'uomo ha ordito una truffa e un furto ai danni di una anziana C.M.A., 72enne non vedente residente a Jesi, presentandosi telefonicamente prima come maresciallo dei carabinieri di Ancona e poi presentandosi a casa come avvocato, per farsi consegnare 1.000 euro quale corrispettivo per la mediazione a seguito di un sinistro stradale inesistente subito dal nipote 18enne.

Nella stessa operazione i militari osimani hanno deferito in stato di llibertà alla Procura per truffa aggravata continuata in concorso con altri complici in via d’identificazione un altro pluripregiudicato napoletano, risultato completamente sconosciuto, M.P.,  42 anni che il  10 febbraio scorso, uitilizzando gli stessi metodi, aveva truffato e derubato due donne, una 70enne di Fossombrone e 69enne di Pesaro con un bottino complessivo di 10 mila euro. 

 

 





Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2017 alle 15:06 sul giornale del 16 maggio 2017 - 1603 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, pesaro, vivere osimo, roberto rinaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aJmf





logoEV