Sirolo: Parco del Conero, giornata mondiale della terra, il Parco libera due gheppi

gheppio 19/04/2017 - Il 22 aprile è la giornata mondiale della terra, un appuntamento importante con l’ambiente e la salvaguardia del pianeta che il parco del Conero celebra con la spettacolare liberazione di due gheppi. L’evento rientra nei festeggiamenti per il trentennale del Parco del Conero ed è organizzato in collaborazione con il WWF Ancona-Macerata.

Curati e riabilitati dal centro recupero animali selvatici del WWF, i due splendidi esemplari di rapace verranno restituiti alla libertà grazie al contributo dei volontari del WWF Italia che gestisce veri e propri Pronto Soccorso in continua operatività per accogliere, ogni anno, migliaia di animali in difficoltà.

Lo scopo di questi Centri di recupero è quello di farli tornare nell’ ambiente naturale: in alcuni casi, però, l’animale resta ospite del Centro per tutto il resto della vita, perché in natura non riuscirebbe a sopravvivere. Per fortuna non è il caso dei due gheppi che potranno ritornare alle loro abitudini, spiccando il volo in piena forma dal parco del Conero.

Per chi non li conoscesse, i gheppi sono piccoli uccelli rapaci del genere Falco, diffusi in tutti i continenti eccetto l'Antartide e si distinguono per il modo di volteggiare con eleganti ali a ventaglio, mentre scrutano il suolo in cerca di preda. Vederli sul cielo del Conero è uno spettacolo consueto ed ora, ai più, verrà regalata l’ emozione di poter osservare da vicino il loro ritorno all’ ambiente naturale.

"E' un'occasione significativa –secondo il presidente del parco del Conero Gilberto Stacchiotti- per ricordare lo stretto legame tra parco ed associazioni ambientaliste, un mondo che continua con passione e generosità a prendersi cura dello straordinario patrimonio di natura del nostro Bel Paese. Ricordo le liberazioni effettuate dalla LIPU a pian dei Raggetti ancor prima dell'istituzione del parco.

E' infatti questo un modo per riportare alla funzione importante delle aree naturali protette in favore delle specie ferite o danneggiate perché, attraverso la cura dei centri di soccorso, possano ritrovare la libertà. Infine, è occasione per tutti per vedere da vicino questi straordinari protagonisti dei nostri cieli e condividere l'emozione di coglierne il momento unico del nuovo affaccio sul cielo della libertà".

Per chi volesse partecipare all’evento della liberazione dei due gheppi, l’incontro è alle ore 9 al parcheggio scambiatore sopra Portonovo. Questo è il primo appuntamento in programma per il trentennale del Parco del Conero, una festa che durerà dal 22 al 25 aprile con tanti momenti dedicati all’ambiente.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2017 alle 08:48 sul giornale del 20 aprile 2017 - 352 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, ancona, parco del conero, riviera del conero, gheppio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIz4