Il Pd dopo la bagarre in aula sulla Tari: 'ammettiamo l'errore, ma sono false le accuse della Mariani'

1' di lettura 01/12/2016 - Riteniamo inqualificabile il comportamento della consigliera Mariani durante il Consiglio Comunale di ieri. Ha dimostrato di non avere rispetto per il luogo istituzionale in cui si trovava e per il ruolo che ricopre.

Ha espresso parole gravissime come l'accusa, falsa, all'amministrazione comunale, di truffare i cittadini pur sapendo che la colpa del ritardo dell'invio del saldo Tari non è dell'amministrazione comunale.

Ha invitato i cittadini all'evasione fiscale da un luogo istituzionale e ricoprendo una carica istituzionale, cosa gravissima perchè un consigliere comunale che invita a commettere un reato da un luogo come la Sala Gialla non è assolutamente tollerabile.

Bene ha fatto la Presidente a richiamare all'ordine la consigliera che stava umiliando il consiglio comunale con un atteggiamento totalmente fuori luogo e assolutamente fuori da tutti i canoni di educazione e rispetto. Da parte nostra stiamo lavorando fin da ieri mattina per fare un Consiglio Comunale urgente che vada a cambiare la data di scadenza della Tari, limitatamente a quest'anno, visto il problema che si è creato.

Prendiamo atto delle scuse dell'Astea ma chiediamo anche di capire chi e perchè ha commesso questo errore per poi prendere provvedimenti immediati e fare in modo che un disservizio del genere non capiti più.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2016 alle 18:36 sul giornale del 02 dicembre 2016 - 784 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEbl





logoEV