Loreto: festa della natività di Maria, il programma delle iniziative

Madonna di Loreto 4' di lettura 06/09/2016 - La Delegazione Pontificia è lieta di ricordare il programma delle celebrazioni previste per la festa della Natività di Maria a Loreto: Mercoledì 7 Settembre 2016 Ore 20,30 Vespri Solenni Cantati e tradizionale processione con la statua della Vergine Lauretana presieduta dal Vescovo di Sora- Aquino – Pontecorvo, Mons. Gerardo Antonazzo. Percorso: Via Sisto V, Porta Romana, Corso Boccalini, Piazza della Madonna.

Giovedì 8 settembre 2016

Ore 11,00 Solenne Concelebrazione presso la Pontificia Basilica della Santa Casa presieduta da Mons. Giovanni Tonucci, Arcivescovo Prelato e Delegato Pontificio di Loreto e accompagnata dalla Cappella Musicale della Santa Casa. Al termine si terrà la tradizionale accensione della Lampada per l’Italia, affidata quest’anno all’Ing. Giovanni Castellucci

Ore 12,00 Sagrato della Basilica: preghiera dell’Angelus e Consegna della targa “Città di Loreto” La storia e il significato della Lampada per l’Italia. A partire dall’8 settembre 1998, per volontà dell’allora Arcivescovo di Loreto, ora Cardinale Angelo Comastri, viene accesa ogni mattina all’interno della Santa Casa di Loreto la Lampada per l’Italia, che arde a simboleggiare l’invocazione del popolo italiano.

La Lampada secondo le intenzione di Giovanni Paolo II, ricorda che “è compito dei cristiani essere vigilanti con le lanterne accese e perseveranti nella preghiera e nella facoltà al Vangelo per illuminare con la fiaccola della Verità e dell’amore di Cristo le varie realtà sociali, politiche, culturali ed economiche dell’esistenza”.

Alcune delle personalità che hanno acceso la Lampada per l’Italia

- On. Nicola Mancino, Presidente del Senato della Repubblica Italiana, nel 1998

- Fabio Broglio, insieme ad altri ex-sequestrati, nel 1999

- On. Carlo Azeglio Ciampi, presidente della Repubblica Italiana, nel 2002 -

Giuliana Urbani, vedova del Dott. Carlo Urbani, nel 2003

- Giovani provenienti da Betlemme, nel 2004

- On. Guido Crosetto, Sottosegretario di Stato alla Difesa, nel 2008

- Gen. di SA (Aeronautica Militare Italiana) Carmine Pollice, nel 2009

- On. Alfredo Mantovano, Sottosegretario Ministero degli Interno, nel 2011

- On. Lorenzo Ornaghi, Ministro per i Beni e le Attività Culturali, nel 2012

- Sen. Pietro Grasso, Presidente del Senato della Repubblica Italiana, nel 2013

- Dott.ssa Anna Maria Tarantola, Presidente RAI, nel 2014

- On. Ilaria Borletti Buitoni, Sottosegretario Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, nel 2015

Chi è Giovanni Castellucci

Nato a Senigallia (AN) nel 1959, si è laureato in Ingegneria Meccanica presso l’Università di Firenze e ha conseguito il master in Business Administration presso la SDA Bocconi. Dal 1988 al 1999 ha operato nell'ambito della Boston Consulting Group (BCG), società di consulenza leader nel settore delle strategie aziendali, delle sedi di Parigi (fino al 1991) e di Milano (dal 1991) fino al ruolo di Partner e responsabile dell'Italian Customer Service e Pharma Practices.

Nel gennaio del 2000 è nominato Amministratore Delegato del Gruppo Barilla. Nel giugno 2001 diventa Direttore Generale del Gruppo Autostrade. Da aprile 2005 ha assunto la carica di Amministratore Delegato di Autostrade per l’Italia mantenendo la responsabilità di Direttore Generale di Autostrade SpA, oggi Atlantia.

Dal 2006 è Amministratore Delegato di Atlantia. Dal novembre 2013 è consigliere di amministrazione di Aeroporti di Roma. È stato eletto Presidente del Pio Sodalizio dei Piceni nel 2012 e il mandato gli è stato rinnovato quest’anno.

Che cos’è il Pio Sodalizio dei Piceni

Il Pio Sodalizio dei Piceni ha acquisito l’attuale denominazione con lo Statuto approvato nell’anno 1899. Deriva dall’Associazione di Marchigiani residenti in Roma costituitasi all’inizio del 1600 poi divenuta Confraternita della Santa Casa di Loreto nel 1633 sotto il Pontificato di Urbano VIII. Fondatore di questa Associazione viene unanimemente riconosciuto il Cardinale Giovanni Battista Pallotta di Caldarola (Macerata, 1594 – 1668) il quale indicò, quale Patrona della stessa associazione, la Madonna di Loreto; pertanto il 10 Dicembre è considerato il “giorno” del Pio Sodalizio dei Piceni commemorandosi la sua fondazione e la traslazione della Santa Casa di Loreto.


dalla Delegazione Pontificia di Loreto




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2016 alle 19:00 sul giornale del 07 settembre 2016 - 562 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, loreto, madonna di loreto, Delegazione Pontificia di Loreto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aATM





logoEV