Pd su ex-consorzio: 'rispettate le decisioni del Tar. Ora lavoriamo a soluzione'

2' di lettura 30/08/2016 - Ribadiamo che il Partito Democratico, insieme alla maggioranza che sostiene l'amministrazione Pugnaloni, ha operato e opererà sempre nel rispetto della Legge e delle sentenze emesse dai tribunali.

L’ultima sentenza del Consiglio di Stato annulla quella del Tar Marche del 2014 e gli atti dell'amministrazione Simoncini riguardanti l’ex consorzio agrario, dichiarandoli illegittimi. Prendiamo atto della decisione, avendo anche noi sempre espresso dubbi sul merito del verdetto stesso.

In tale sentenza, però, vi era un ordine perentorio nei confronti del Comune di Osimo e cioè quello di pubblicare la delibera 31/2012 (a cui la sentenza stessa attribuiva natura di adozione preliminare della variante) e proseguire il procedimento come stabilito dalla legge regionale, precisando altresì che “i tempi dovranno essere ragionevolmente contenuti, anche nell’interesse di tutte le parti ad una rapida e sollecita definizione della vicenda”.

E’ evidente a tutti che non veniva fornito all’amministrazione comunale alcun tipo di discrezionalità nella scelta, essendo dettate modalità e tempistiche dalla magistratura amministrativa. Pertanto, a meno di non essere incoscienti o totalmente irresponsabili, esponendo in tal caso l’ente a rischi gravissimi di natura penale e di natura risarcitoria, l’amministrazione comunale era obbligata ad adempiere alle prescrizioni del Tar.

Ci sembra di capire, invece, che alcune forze politiche, come il Movimento 5 Stelle, avrebbero preferito disattendere la decisione del Tar, per poi con una giravolta sconcertante, tornare il giorno seguente a farsi di nuovo paladini delle leggi e delle sentenze. Rispettosi della Giustizia a fasi alterne! O meglio: solo quando conviene ai propri interessi di parte.

Per loro conoscenza, dal momento che molto probabilmente non è neanche stata letta, e per trasparenza nei confronti dei concittadini osimani, pubblichiamo lo stralcio della sentenza del Tar. Evitiamo, in questa sede, di rispondere alle fantasiose, fantomatiche e fantasmagoriche elucubrazioni apparse sulla stampa su possibili soluzioni alternative, proposte da altri esponenti politici.

Per il futuro, quindi, seguiremo sempre la linea del rispetto della Legge e delle sentenze per tutelare i cittadini e l'ente comunale, consapevoli che MAI avremmo fatto le scelte sbagliate delle amministrazioni delle Liste Civiche in merito all’ex-Consorzio. In questi giorni si sta valutando con molta attenzione la via da intraprendere.

Nel frattempo saremo tutti strenuamente impegnati nella ricerca della soluzione a questa intricata questione. Sempre e solo avendo come riferimento gli interessi degli osimani.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-08-2016 alle 17:41 sul giornale del 31 agosto 2016 - 947 letture

In questo articolo si parla di politica, gruppo consiliare pd osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAGK





logoEV