Loreto: Serenelli (M5S), 'nasce l'era della "tariffa puntuale" per i rifiuti

3' di lettura 25/07/2016 - Dopo l’incontro cittadino dei giorni scorsi svolto nella Sala Consiliare si conclude il percorso sui rifiuti con l’approvazione della mozione del MoVimento 5 Stelle, un “tour de force” da parte del gruppo 5 stelle loretano che ha portato i risultati sperati.

Lo studio, fatto da mesi e riguardante la filiera dei rifiuti lauretani, ha portato ad una discussione lunga ed estenuante in consiglio comunale che al fine ha convinto tutti, dalla maggioranza all’opposizione. La maggioranza e le opposizioni hanno votato il provvedimento all’unanimità.

Comincia da oggi una nuova sfida per la cittadinanza, nei prossimi giorni nei quartieri si riuniranno i cittadini per stabilire l’iter che porterà a conoscenza le modalità di questo nuovo modo di curare l’ambiente ed i rifiuti. La giunta Niccoletti si è presa l’onere di impegnare l’ATA a mettere in atto il provvedimento.

La "tariffa puntuale" consiste nel misurare esattamente i rifiuti indifferenziati prodotti dalla singola utenza domestica e effettuare la relativa tassazione di smaltimento solo in funzione del rifiuto prodotto. Cosa cambia rispetto al passato ?

La “TARI” (Tassa sui Rifiuti) si paga in base alla superficie della abitazione ed il numero di persone che la abitavano. Questo valorizza il soggetto virtuoso rispetto a quello distratto facendo pagare entrambi non in base alla quantità di rifiuti che sono in grado di differenziare.

Oggi, finalmente, con l’applicazione del provvedimento, i cittadini pagheranno in base alla reale capacità di dividere il rifiuto dai materiali riusabili pagando solo quello che non è utile alla comunità. Quali i vantaggi che questo nuovo protocollo porterà alla cittadina di Loreto ?

Maggiore raccolta differenziata e minore smaltimento di rifiuti, migliore qualità delle frazioni raccolte (minore presenza di scarti non riciclabili) e quindi miglior tasso di recupero, contenimento degli inevitabili aumenti di costo di smaltimento, migliore decoro urbano (rimozione cassonetti stradali), maggiore disponibilità di parcheggi, strade più pulite, responsabilizzazione del cittadino anche tramite elementi di premialità o sanzionatori, maggiore contatto tra operatori e utenza, maggiore comodità per chi già prima faceva la raccolta differenziata, maggiore guadagno e risparmio per chi già prima faceva una raccoltà differenziata virtuosa.

Una delle curiosità che ha appassionato gli incontri di questi giorni è stata quella riguardate le modalità di misurazione del rifiuto. Il rifiuto non differenziabile può essere misurato per Volume, e Frequenza di raccolta usando dei coefficenti di proporzionalità per stabilirne il peso quando non misurabile direttamente. In altre parole si conteranno il numero di volte che si svuoterà il secchio o il quantitativo di sacchetti consumati all’anno.

In Europa la Svezia utilizza questi metodi già dagli anni 60 che permettono di raggiungere delle cifre di raccolta differenziata ( RD ) anche del 90%. A questo punto dobbiamo anche rilevare il primato della nostra città che si appresta ad occupare un posto fra le prime 10 città nelle marche ad applicare il metodo della tariffa puntuale.


da Paolo Serenelli 
     
Consigliere M5S Loreto 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2016 alle 10:24 sul giornale del 26 luglio 2016 - 760 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azxS





logoEV