M5S: 'Unione dei Comuni, la scatola vuota targata Braconi & Carnevali'

2' di lettura 15/03/2016 - Il 16 ottobre del 2015 è iniziata l'avventura della terza "versione" dell'Unione dei Comuni: a partire da quella data il Consiglio dell'Unione si è riunito nel giro di pochi mesi altre due volte con l'ultima assemblea tenutasi il 30 novembre del 2015. E poi? Il nulla.

Non sono presenti nell'albo pretorio online attività riconducibili alla Giunta, non è stato né inviato né discusso con i consiglieri alcun progetto di accorpamento ed efficientamento dei servizi (che ricordiamo è lo scopo di legge delle Unioni), non è stato convocato nessun altro consiglio dell'Unione, non sono state avviate le procedure, che avevamo auspicato come gruppo di minoranza, per la scrittura di un regolamento ad hoc per il funzionamento del consiglio.

Se già questo basterebbe per gridare allo scandalo aggiungiamo al paniere dell'inefficienza la mancata costituzione delle commissioni permanenti, commissioni che, da regolamento, andavano nominate entro 45 giorni dall'insediamento del consiglio dell'Unione: ad oggi nulla è stato fatto.

Per questo motivo abbiamo dapprima inviato una sollecitazione al Segretario e quindi, non avendo ricevuto alcun riscontro, abbiamo trasmesso la richiesta di ottemperare al regolamento al Presidente Braconi e al vice Presidente Carnevali portando a conoscenza della situazione anche il Prefetto di Ancona. Il Sindaco Braconi e il Sindaco Carnevali ci hanno parlato e continuano a parlare di una Unione in grado di guardare finalmente ai bisogni dei cittadini, in grado di dare il la ad un "fidanzamento" in vista del "matrimonio" (la fusione): ad oggi però dopo diversi mesi l'Unione "Terra dei Castelli" si configura ancora come un carrozzone politico incapace di rispettare le proprie regole democratiche e incapace di programmare, a quanto ci è dato sapere, un futuro dei servizi sul piano di efficacia ed efficienza.

Pur essendo profondamente contrari all'Unione dei Comuni (e i fatti ci danno, a quanto pare, ragione) non possiamo accettare questa situazione che va a discapito dei cittadini di Polverigi e Agugliano: per questo motivo nei prossimi giorni e nelle prossime settimane cercheremo, con i mezzi a nostra disposizione, di spronare la Giunta a mettersi al lavoro per far si che questa Unione non si trasformi, come la storia ci insegna, nell'ennesimo fallimento.


da   Movimento 5 Stelle 
       Agugliano-Polverigi 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2016 alle 16:26 sul giornale del 16 marzo 2016 - 438 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/auQO





logoEV