Sospesa la chiusura dei punti nascita, la Regione: "Non abbiamo presentato memorie difensive"

Regione Marche 1' di lettura 30/01/2016 - Il Tar ha accolto la richiesta di sospensiva presentata questa mattina dal Comune di Pievebovigliana e altri sulla chiusura del punto nascita di San Severino in attesa della prossima udienza del 19 febbraio.

Inoltre anche il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di sospensiva presentata dal Comune di Osimo fino alla trattazione collegiale dell’appello cautelare alla Camera di Consiglio del 3 marzo prossimo. "La Regione Marche - spiegano dall'Avvocatura dell'ente - per entrambi i ricorsi non ha presentato alcuna memoria difensiva. Essendo provvedimenti 'inaudita altera parte' l'amministrazione, come prevede la procedura, svolgerà le proprie difese in occasione delle prossime udienze di discussione già fissate".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2016 alle 12:22 sul giornale del 01 febbraio 2016 - 974 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, osimo, tar, san severino marche, punti nascita





logoEV