Liste Civiche: 'di facciata la battaglia della maggioranza sull'ospedale di Osimo'

2' di lettura 24/01/2016 - Il TAR ha rigettato la richiesta di sospensiva sul mantenimento del punto nascita di Osimo. Ci dispiace davvero. Evidentemente questa questione non era così importante da dover smuovere mezzo parlamento e il governo come invece è avvenuto per il mantenimento delle poltrone.

Noi abbiamo sempre difeso l'ospedale ed il punto nascita e fino a quando abbiamo governato e' stata scongiurata la grave chiusura. Invece la sinistra al potere in Osimo e i loro legali (Galvani) sono stati incapaci di costruire una difesa che tenesse in considerazione le norme regionali esistenti, confermando che la loro era solo una battaglia di facciata.

Non a caso a dicembre 2014 l'amministrazione comunale non ha appellato la decisione del TAR sul percorso di razionalizzazione delle reti ospedaliere avviata dalla Regione Marche ed ora non ha inserito nella difesa giudiziaria sulla salvaguardia del punto nascita quanto legiferato nel 2011 a tutela dell'ospedale di Osimo. Dovevano e volevano perdere. Ci sono riusciti.

Una farsa che è stata messa in piedi per meglio eseguire gli ordini di scuderia di partito, in danno degli assistiti e strumentalizzando uno dei due comitati. Perdono la faccia il PD, il movimento 5 stelle e la consociativa Forza Italia perché hanno fatto tutto l'opposto di quello che si sarebbe dovuto fare e hanno messo in piedi solo una mera gazzarra che serviva da vetrina.

Il secondo tragico fallimento della sanità di Osimo per opera della sinistra, evidenziato dalle false promesse di referendum e mobilitazione civile ed incapace di trovare intesa con gli altri Comuni, come dimostra la "cagnara" con Fabriano. Far intervenire Rughetti sulla giustizia sarebbe stato più utile per Osimo.


da Coordinatori Lista Civica Il Faro di Pesaro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2016 alle 18:47 sul giornale del 25 gennaio 2016 - 723 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asRv