Basket (DNC): la Robur fa suo il il derby con la Stamura (71-53) e vola in classifica

3' di lettura 23/11/2015 - La Robur, davanti al suo pubblico, fa suo il derbyssimo e continua a volare in classifica. La vittoria per 71-53 contro una coriacea Stamura Ancona permette ai roburini di issarsi nella seconda piazza solitaria, a sole due lunghezze dalla capolista Tolentino.

Adesso massima concentrazione e pochi cali di tensione, visto che il campionato si sta rilevando più equilibrato e appassionante che mai, pertanto i margini d’errore sono ridotti. I ragazzi di coach Francesco Francioni partono con il solito avvio soft, quindi nella prima metà di frazione il match prosegue sui binari dell’equilibrio.

La Robur mette il naso avanti sul 9-6 a cinque minuti dal termine, ma gli ospiti sono precisi dall’arco dei 6.25 e tornano avanti sull’11-14 a 3’50’’ dalla fine grazie a Centanni. Due micidiali contropiedi roburini portano il punteggio sul 15-14 a 2’42’’ dal termine ma i biancoverdi riescono a chiudere sul 15-17. Nel secondo quarto il “diesel” Robur inizia a carburare ed in quattro minuti i ragazzi di coach Francioni piazzano un break mortifero di 9-0 (28-19), con Rac sugli scudi.

Gli ospiti accusano il colpo ma ci mettono tanta grinta e dedizione, chiudendo sul 38-30. Al ritorno dagli spogliatoi la Robur inizia nuovamente al rallentatore, poi accelera arrivando al 43-34 a 6'49'' dal termine grazie alla tripla di Cardinali. La Stamura è un osso duro ed ha il merito di non disunirsi. Centanni trova un canestro da tre importante che riapre in parte la gara sul 50-43 con ancora due minuti da giocare, ma David trova una preziosa tripla che fissa il punteggio sul 53-43.

Nell’ultima frazione i ragazzi di coach Francioni partono bene e piazzano un parziale di 5-0 in tre minuti firmato Lupetti e Rac. I biancoverdi iniziano ad andare in confusione e non trovano più la via del canestro, con molti tentativi dall’arco dei 6.25 andati a vuoto.

Di contro i padroni di casa giocano sul velluto e Cardellini con due canestri filati chiude i giochi nel finale. Finisce 71-53. “Una vittoria importante, – ammette il capitano Giacomo David – perché era un derby sentito ma non dimentichiamoci che la Stamura, anche stasera, ha dimostrato di essere una squadra volitiva che non molla mai. Paghiamo un po’ il fatto di partire a rilento, che spesso ci costringe a rimontare.

Dobbiamo lavorare per migliorare questo aspetto. Comunque il nostro punto di forza deve essere la difesa. Se riusciamo a difendere bene e a tenere i nostri avversari sotto i 60 punti riusciamo ad ottenere la vittoria. Ora dobbiamo assolutamente evitare passi falsi, perché è un campionato molto equilibrato ed ogni minimo errore rischi di pagarlo caro in classifica.

Infine vogliamo dedicare questa bella vittoria al nostro presidente Enrico Stanek, – conclude David – ultimamente ha avuto alcuni problemi di salute che non gli permettono di essere al PalaBellini. Gli auguriamo pronta guarigione e speriamo che torni presto tra noi.”

ROBUR OSIMO – STAMURA ANCONA 71-53 (15-17; 23-13; 15-13; 18-10)

ROBUR: Belli, Lupetti 6, Armento 4, Cardellini 14, David 12, Rac 11, Tredici 4, Ferraro 8, Redolf ne, Principi 2, Cardinali 10 All. Francioni

STAMURA: Strappato 4, Bini, Bellesi 12, Centanni 11, Curei 5, Giachi 13, Staffolani 2, Novelli 6, Pajola ne, Canali, Badaloni ne, Luini All. Marsigliani

Arbitri: Omar Abbassi di Ascoli Piceno e Matteo Paglialunga di Fabriano (AN).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2015 alle 18:14 sul giornale del 24 novembre 2015 - 304 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, osimo, robur basket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqNs





logoEV