Loreto: questione mense e assunzioni, le opposizioni chiedono un consiglio straordinario

1' di lettura 30/09/2015 - Le opposizioni vogliono vederci chiaro e chiedono al sindaco Paolo Niccoletti l'indizione di un consiglio comunale straordinario entro 20 giorno. La missiva con la richiesta è firmata da Federico Guazzaroni (Pd), Cristina Castellani (Loreto Libera), Cecila Tombolini (Loreto Libera), Paolo Serenelli (M5S).

La questione, ben nota, è quella sollevata dalla relazione conclusiva del mandato del commissario prefettizio Simona Calcagnini a proposito di mense scolastiche, il cui servizio sarebbe stato concesso gratuitamente ad alcune scuole private lauretane; e le assunzioni di personale comunale che sarebbero avvenute in modo non del tutto regolare.

Per entrambi i rilievi, è stato lo stesso commissario con una nota aggiuntiva alla relazione, a fonire chiarimenti. In essa sil legge : "Per quanto attiene ai pasti erogati agli alunni delle scuola private del territorio ed ai dipendenti assunti in base a procedure non chiare e comunque non a seguito di regolare concorso, si tratta di infromazioni acquisitie presso il personale competente del Comune, rivelatesi però, a seguito di chiarimenti initervenuti in questi ultimi giorni, incomplete e/o imprecise e/o erroneamente percepite".

Chiarimenti evidentemente insuffcienti secondo le opposizioni. Il pentastellato Paolo Serenelli precisa che "un passaggio in consiglio diventa fondamentale per non lasciare dubbi ai lauretani su problemi tanto importanti. Il sindaco ha tutto il tempo di convocare il civico consesso per fornire ulteriori delucidazioni".








Questo è un articolo pubblicato il 30-09-2015 alle 11:09 sul giornale del 01 ottobre 2015 - 535 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, vivere osimo, roberto rinaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoFP





logoEV