La “ Fiaccola della Fede ” da Assisi - Osimo

3' di lettura 17/09/2015 - Questo grande evento culturale-religioso, ha voluto idealmente ripercorrere con la simbolica “Fiaccola della Fede” il cammino itinerante che fece San Giuseppe da Copertino che dal convento di Assisi, passando a quelli di Pietrarubbia, e Fossombrone giunse a quello di Osimo nel 1657, dove qui visse fino alla sua morte.

Di questo itinerante cammino, come già fatto negli anni precedenti, un gruppo di atleti, della società “Atletica Amatori Osimo Bracaccini”, ha provveduto all’organizzazione podistica – logistica dell’evento . Il gruppo degli atleti ed alcuni accompagnatori, partito sabato mattina da Osimo alle ore 4,15 ha raggiunto la Basilica di San Francesco di Assisi alle prime luci dell’alba, dove presso la Cappella dell’Altare Inferiore, luogo in cui sono custodite le spoglie mortali del Santo Francesco, si è svolta la cerimonia dell’accensione e benedizione della Fiaccola.

Alle ore 8,25 ha così preso il via, alla volta di Osimo, il gruppo degli atleti tedofori Francesca Capobelli, Marilena Cesarini, Mazzieri Doriano, Caprari Mirco e suo figlio Lorenzo, Corrado Campanelli, Lorenzo Lana, Renzo Ruffini, David Staffolani, Antonini Alessandro, Elia Manzotti, Maurizio Fabietti, Marco Osimani, Luca Binci, Tarcisio generi, Sergio Catena, Sergio Nichi, Enrico Agostinelli e Simone, che a staffetta si sono intervallati al trasporto della fiaccola nei 137 Km. percorsi dalla Carovana Anche quest’anno “La Fiaccola della Fede” ha attraversato i territori Comunali Umbri di Assisi e Nocera Umbra e, valicando il Passo del Cornello posto a 818 m. sul livello del mare, sono entrati in territorio Marchigiano passando per Fiuminata, Pioraco, Castel Raimondo, San Severino Marche, Treia, Appignano Montefano, fino ad Osimo . A pomeriggio inoltrato la Fiaccola ha raggiunto il centro storico di Osimo, durante lo svolgimento della manifestazione “ Sportiveggiando”. Dopo aver percorso da Piazza Dante tutto il Corso Mazzini fino in Piazza del Comune.

E' stata accolta all’ingresso dell’atrio Comunale e presentata da Alessandro Bracaccini Presidente dell’Atletica Amatori Osimo al Sindaco Simone Pugnaloni all’Assessore allo Sport Alex Andreoli ed ai presidenti di diverse Società Sportive locali. Infine la Fiaccola della Fede, scortata ed accompagnata da alcuni podisti dell’Atletica Bracaccini, è stata portata all’interno della Concattedrale di San Leopardo ed accolta dal suo Rettore che l’anno scorso a festeggiato il suo 50 esimo anno di sacerdozio, Don Roberto Pavan.

Il sacerdote dopo aver espresso parole di elogio per l’iniziativa, che oltre ad essere un messaggio di fede e simbolo della pace tra gli uomini . Nel contesto di questo viaggio Don Roberto ha poi evocato un fatto storico religioso tratto dal libro delle Fonti Francescane quando il Santo Serafico nei suoi frequenti viaggi tra Assisi e le terre della Marca , nelle campagne gli fu donato un agnello che lui portò con se per il suo viaggio di ritorno ad Assisi.

Giunto che era in località di San Severino Marche , fu ospitato in un convento di monache di clausura, che esiste ancora, al suo partire ripartire il giorno dopo lasciò alle monache il piccolo agnello con la promessa di farlo crescere e che la sua lana fosse servita per confezionare un saio per uno dei frati poveri di Assisi. Promessa mantenuta dalle monache che dopo un po’ di tempo portarono un saio da loro confezionato ad Assisi.


da Atletica Amatori Osimo Bracaccini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2015 alle 17:18 sul giornale del 18 settembre 2015 - 370 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, osimo, amatori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoeh





logoEV