Atletica: per Atletica Osimo: uno bilancio dei risultati indoor prima del via alla stagione all'aperto

4' di lettura 09/04/2015 - Subito dopo le vacanze pasquali, giusto in tempo per smaltire una fetta di colomba di troppo o qualche ritaglio di cioccolato in più, riparte l’attività su pista dell’atletica leggera regionale. Sarà l’impianto di Fermo ad ospitare, come di consueto, le prime gare della stagione all’aperto con il Campionato di Società di Staffette Assoluti – Master, in programma sabato 11 e domenica 12 aprile.

E nella mattina della domenica, “20° Trofeo Città di Fermo” per le categorie promozionali. Inoltre, nella vicina S. Elpidio a Mare, C.d.S. Assoluto di corsa km. 10 su pista e Campionato Regionale 30’ Allievi – 20’ Allieve. Un ricco calendario per una ripresa che si spera venga assistita da buone condizioni atmosferiche, per lo meno primaverili, che non facciano rimpiangere le corsie e le pedane al coperto del Banca Marche Palas.

A questo proposito, è doveroso ricordare quanto di buono è stato fatto durante la stagione indoor dall’Atletica Osimo e dalla TAM. Possiamo partire dalle ultime gare, che hanno portato le soddisfazioni più grandi. Sabato 21 e domenica 22 marzo due titoli di Campione Italiano per Gaetano Schimmenti, nei 60 m. e nei 200 m. (cat. TF20 senior FISDIR), ai Campionati Italiani di Atletica Indoor FISPES – FISDIR, che si sono svolti ad Ancona.

Nel pomeriggio di sabato 28 febbraio altro titolo italiano per Lina Frontini che vinceva la medaglia d’oro ai Campionati Italiani Indoor – Lanci Lunghi Master, sempre ad Ancona, nel lancio del peso (Cat. SF50). Una medaglia d’argento nel giavellotto ed un quarto posto nel martello con maniglia completavano il bottino personale per la nostra lanciatrice. Argento nel giavellotto anche per Cristina De Felice (cat. SF35).

La squadra dell’Atletica Osimo ai Campionati era composta anche dalla staffetta 4x200 femminile formata da Elenia Dolcini, Fabiola Dolcini, Barbara Dolcetti e Soraia Pereira De Sousa, dal velocista Fabrizio Giambra e dal lanciatore Paolo Pompei. Parlando di Campionati Italiani, tutti gli appuntamenti previsti hanno registrato la partecipazione di atlete ed atleti dell’Atletica Osimo e del Team Atletica Marche, la formazione che, dalla categoria allievi/e, riunisce l’Atletica Sangiorgese, la Sacen Corridonia e l’Atletica Osimo.

Primo impegno di carattere nazionale, il 24 e 25 gennaio, i Campionati Italiani di Prove Multiple di Padova, ai quali partecipavano Manuel Nemo e Leonardo Malatini. Brillante quinto posto per Nemo nella categoria Promesse con 4858 punti; purtroppo un leggero infortunio condizionava il risultato di Malatini, quattordicesimo in classifica finale. Due settimane più tardi, 7 e 8 febbraio, si tornava al Palaindoor di Ancona con i Campionati Italiani Juniores e Promesse.

Ancora Manuel Nemo protagonista: dopo il nono posto nel salto in alto con la misura di 1.96, raggiungeva la finale dei 60 m. hs., ottenendo un significativo settimo posto, con il tempo di 8.51. Nella stessa gara Leonardo Malatini si fermava alle batterie di qualificazione.

Nel lancio del peso juniores, tredicesimo Gianluca Re; tre nulli invece per il triplista Simon Nguimeya, come Caterina Santoni nell’alto. Tutta osimana la staffetta T.A.M. promesse con Francesco Cappanera, Leonardo Malatini, Andrea Beccacece e Manuel Nemo, undicesimi all’arrivo.

La settimana seguente, sempre ad Ancona, Campionati Italiani Allievi. Due atleti osimani in gara per la T.A.M.: Simone Sabbatini impegnato nei 60 m. hs., dove arrivava alle gare di semifinale, e nella staffetta 4x200 insieme al compagno Andrea Fossati Pesaresi. Sabato 21 e domenica 22 febbraio Campionati Italiani Assoluti a Padova. Atletica Osimo presente con la velocista Valentina Natalucci, in pista per il Team Atletica Marche. Finalista lo scorso anno ad Ancona, Valentina si fermava alle batterie di qualificazione con il tempo di 7.74, a soli due millesimi dall’accesso alle semifinali.

Uno sguardo anche alle prestazioni indoor delle categorie giovanili. Sul finire di stagione, domenica 15 marzo, vittoria per Irene Pesaresi nel triathlon ragazze alla manifestazione “Multiplicando Indoor”, con 2165 punti; sabato 21 e domenica 22 febbraio, nell’ambito della “Coppa Giovani”, doppia affermazione per Angelica Ghergo che vinceva i 200 m. con il tempo di 28.45 ed i 600 m. con 1.44.25. Nello stesso meeting diversi piazzamenti con Emanuele Ghergo nel peso, Ionut Manolache nel triplo, Irene Pesaresi negli ostacoli, Luca Campanelli nella marcia.

Bene la staffetta maschile (Lorenzetti, Romagnoli, Ghergo e Mengoni) e quella femminile (Pesaresi, Ghergo, Beccacece e Saracchini). Altre vittorie nei meeting di apertura di gennaio, con Angelica Ghergo nei 600 m. e con Ionut Manolache nel salto triplo (nella foto “Comune di Osimo”, alcuni atlete ed atleti durante l’Apollino d’Oro 2015).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-04-2015 alle 19:15 sul giornale del 10 aprile 2015 - 400 letture

In questo articolo si parla di sport, osimo, atletica osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahQT





logoEV