Furto in ditta ad Osimo e inseguimento spettacolare con arresto a Pescara. Il ladro è cardiopatico

polizia 1' di lettura 13/01/2015 - Inseguimento da film, con tanto di speronamenti e barriere saltate, la notte di lunedì sull'A14. La vicenda, conclusasi in maniera rocambolesca a Pescara, è cominciata attorno alle 1,30 in una ditta di Osimo, quando due giovani rumeni hanno rubato del materiale elettrico.

Il furgone con il quale si sono allontanati i due malviventi ha tranquillamente imboccato l'autostrada adriatica verso sud, ma è poi stato intercettato da una pattuglia della Polizia stradale all'uscita di Pescara Nord. Il mezzo non si è fermato all'alt e da qui è scaturito l'inseguimento, cui si è aggiunta anche una seconda pattuglia della stradale. Il furgone, durante la corsa, ha speronato con violenza il mezzo della polizia, che ha riportato gravi danni.

I due fuggitivi hanno lasciato l'A14 a Pescara-Villanova, sfondando contromano le barriere del casello, ma l'inseguimento si è definitivamente concluso pochi minuti dopo. Uno dei due malviventi è riucito a fuggire a piedi mentre l'altro, un giovane di 24 anni, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e ricettazione. Attualmente è piantonato in ospedale, dove è stato ricoverato per problemi cardiaci. Durante l'inseguimento sono rimasti feriti due poliziotti, e per entrambi la prongnosi è di 10 giorni. Il furgone ed il materiale sono stati riconsegnati al proprietario.






Questo è un articolo pubblicato il 13-01-2015 alle 14:36 sul giornale del 14 gennaio 2015 - 1343 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, osimo, pescara, vivere osimo, ditta, inseguimento, roberto rinaldi, articolo, cardiopaticopolizia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adV6





logoEV